skip to content

Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio D'informazione in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
 

EYE 2016 - Insieme, siamo in grado di cambiare le cose

Grande successo di iscrizioni per EYE 2016, l'evento dedicato ai giovani europei organizzato dal Parlamento europeo, in programma a Strasburgo il 20 e il 21 maggio 2016. Sono attesi 7.500 ragazzi.

Samantha Cristoforetti, astronauta, e il dott. Denis Mukwege, Premio Sakharov2014, incontreranno i giovani ad EYE 2016.Grande successo di iscrizioni per EYE 2016, l'evento dedicato ai giovani europei organizzato dal Parlamento europeo, in programma a Strasburgo il 20 e il 21 maggio 2016. Sono attesi 7.500 ragazzi e circa 6.500 di loro hanno già prenotato le attività a cui intendono partecipare. Se il vostro gruppo non è ancora iscritto ad alcuna attività, affrettatevi prima del termine di venerdì 8 aprile 2016!
Samantha Cristoforetti, astronauta, e il dott. Denis Mukwege, Premio Sakharov2014, incontreranno i giovani ad EYE 2016.
 .

Samantha Cristoforetti, astronauta ESA e Capitano dell'Aeronautica Militare italiana (@AstroSamantha) e Denis Mukwege, medico "delle donne" nel suo ospedale a Panzi (Rep. Dem. del Congo) e vincitore del Premio Sacharov 2014, incontreranno i partecipanti ad #EYE2016. Scopri di più sul programma della manifestazione.

 

I giovani arriveranno a Strasburgo dai 28 Stati membri dell'UE, dai paesi candidati e da quelli vicini.

Dei 7.500 partecipanti, 541 compongono i 30 gruppi che arriveranno dall'Italia e sono 762 in totale gli iscritti di nazionalità italiana, che fanno attestare il nostro Paese al terzo posto (dopo Francia e Germania) nella "Top 10" stilata per l'occasione. L'età media dei parteicpanti è di 21 anni (ricordiamo che sono ammessi giovani tra i 16 e i 30 anni). Di conseguenza, i canali maggiormente utilizzati per veicolare l'informazione sono stati le piattaforme online e i social media, oltre alle organizzazioni giovanili e al passaparola.

Dei ragazzi iscritti, 6.500 hanno già prenotato le attività a cui intendono partecipare. Se il vostro gruppo non è ancora iscritto ad alcuna attività, affrettatevi prima del termine di venerdì 8 aprile 2016!

 

#EYE2016 non è solo per quanti potranno essere a Strasburgo di persona

Il Parlamento europeo dà a tutti la possibilità di partecipare online all'evento di maggio dedicato ai giovani. Come?

Contribuisci ai dibattiti sui temi proposti da EYE attraverso la pagina Facebook dell'evento. Le idee più concrete e ben formulate saranno presentate nel corso di workshop organizzati nei due giorni e nella relazione finale di EYE2016.

Con la App EYE potrai essere dentro l'esperienza di  #EYE2016, grazie alla disponibilità di tutte le informazioni sull'evento anche su smartphone e tablet. L'applicazione è scaricabile da App Store e Google Play, e disponibile sui telefoni Windows e tutti gli internet browser.

Nel corso della due giorni, i giovani che non potranno essere presenti a Strasburgo saranno in grado di seguire dal vivo workshop, discussioni ed esibizioni, grazie a una diffusione internet in diretta e un dashboard con il flusso sui media sociali.

Utilizzando i propri PC o tablet, si potranno porre domande attraverso il Dashboard EYE e partecipare direttamente a discussioni e dibattiti in corso a Strasburgo. I moderatori dei workshop selezioneranno le migliori richieste provenienti dalla rete e le integreranno in tempo reale nelle discussioni.

Segui dunque lo European Youth Event attraverso i canali web a disposizione e con l'hashtag #EYE2016.

© European Union 2016 - European Parliament
Foto da #EYE2014 al PE di Strasburgo: quattro ragazzi saltano con in mano il cartello di EYE - © European Union 2014 - European Parliament
 .
 

Coordinatore per l'Italia

Coordina e supporta i gruppi di ragazzi che dal nostro Paese andranno a Strasburgo, per tutta la parte logistica:

Sara Di Pietro
Associazione Culturale Affabulazione
EYE 2016 national coordinator - Coordinatore nazionale EYE 2016

tel. +39 338 80 25 313
italia@eye-2016.eu

Il Parlamento europeo fornirà ai partecipanti i dettagli relativi alle misure di sicurezza attualmente adottate a Strasburgo, e tutte le informazioni pratiche e organizzative relative ad EYE: da come prenotare un pasto al ristorante self-service, a dove recarsi per l'accredito al PE, a come muoversi in città (sarà possibile acquistare in anticipo e a prezzo ridotto un biglietto valido 3 giorni per i trasporti pubblici, e utilizzare una navetta se si alloggia non oltre 50 km da Strasburgo).

 

Chi sono partner di #EYE2016

Oltre 150 attività saranno organizzate a Strasburgo nei due giorni di EYE 2016 (20 e 21 maggio) e ciò non sarebbe possibile senza i contributi dei molti partner associati all'evento di quest'anno.

Saranno da non perdere le performance artistiche, come "EYE in the city: Music meets graffiti" organizzata dalla Città di Strasburgo venerdì sera, o le esibizioni curate dalla Fondazione per il Premio Internazionale Carlomagno di Aquisgrana e dalla Federazione europea delle Scuole professionali di Circo (FEDEC). Lo European Youth Forum organizza lo YOFest, che combinerà con creatività politica, cultura, educazione e divertimento.

Tra i nuovi partner di EYE2016 troviamo l'Agenzia Spaziale Europea (ESA) che darà all'evento una dimensione scientifica e "vista dallo spazio" (grazie anche alla partecipazione di Samantha Cristoforetti). ARTE ed European Youth Press (EYP) sono nuovamente media partner dell'evento. La Commissione europea contribuirà con workshop dedicati a come colmare i cosiddetti "skill gap" e combattere la disoccupazione giovanile grazie al programma europeo Erasmus+. Games for Change Europe, altro partner di EYE2016, organizzerà giochi digitali a impatto sociale. Il Consiglio d'Europa porterà la sua esperienza nel settore dei diritti umani, della democrazia e del pluralismo culturale.

L'evento non potrebbe avere luogo senza l'apporto dei volontari: sono state ricevute 600 richieste e l'Istituto di Studi Politici di Strasburgo (IEP) si è occupato del loro reclutamento.

Per sapere di più sui partner del progetto, clicca su questo link.