skip to content

Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
 

Premio Carlo Magno 2018: il progetto Juvenilia è il finalista italiano

Le giurie nazionali del Premio europeo Carlo Magno della gioventù hanno scelto i finalisti dell'edizione 2018. A rappresentare l'Italia sarà il progetto Juvenilia, la rete europea di giovani amici dell'opera.

La giuria italiana, composta dagli eurodeputati Isabella Adinolfi (EFDD), Silvia Costa (S&D), Elena Gentile (S&D), Curzio Maltese, Luigi Morgano e Remo Sernagiotto, e dal Direttore dell’Agenzia Nazionale Giovani, Giacomo D’Arrigo, ha selezionato come progetto finalista del Premio Carlo Magno della gioventù per l'Italia, Juvenilia, proposto da Mirko Gragnato.

Juvenilia è il network europeo di giovani amici dell'opera. Fondato nel 1998, unisce giovani appassionati di opera e musica classica, membri di 21 associazioni giovanili da 8 Paesi europei.

Il Premio ha come obiettivo promuovere e favorire l'integrazione europea attraverso lo sviluppo di una coscienza comune tra le giovani generazioni.

Un rappresentante di ciascuno dei 28 progetti nazionali vincitori sarà invitato alla cerimonia di assegnazione il 8 maggio 2018 e a trascorrere alcuni giorni a Aquisgrana, in Germania. I tre migliori progetti saranno premiati dal Presidente del Parlamento europeo e dai rappresentanti della Fondazione del Premio internazionale Carlo Magno di Aquisgrana.

A proposito del Premio Carlomagno