skip to content

Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio D'informazione in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
 

Prepararsi ai concorsi dell'Unione europea

Durante lo svolgimento dei concorsi EPSO - a cadenza annuale - sono valutate, oltre alle capacità e conoscenze professionali, determinate competenze essenziali:
- analisi e risoluzione di problemi;
- comunicazione;
- capacità di lavorare producendo risultati di qualità;
- apprendimento e sviluppo;
- identificazione delle priorità e spirito organizzativo;
- flessibilità;
- capacità di lavorare in squadra.

In alcuni concorsi sono anche ammessi studenti universitari dell'ultimo anno, purché si laureino entro la fine del concorso.
La procedura di selezione consta di due fasi:
- una preselezione mediante prove al computer che si svolgerà nei Paesi membri;
- una valutazione mediante prove pratiche che avrà luogo a Bruxelles.

 .

Preselezione

La procedura di preselezione si focalizza sia sulle competenze che sulle conoscenze di base.
La preselezione si svolge mediante test al computer che mettono alla prova capacità cognitive (ragionamento verbale, numerico e astratto), capacità di giudizio per situazioni disparate e competenze professionali e linguistiche, in base al profilo prescelto.

 .

Valutazione mediante prove pratiche

Attraverso esercizi specifici è svolta una valutazione delle competenze professionali in situazioni concrete e sulla capacità di applicare le conoscenze fattuali.
Le prove si svolgono nella seconda lingua dei candidati (inglese, francese o tedesco), tranne che per i profili che richiedono conoscenze linguistiche specifiche.