skip to content

Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio D'informazione in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
 

Scuola ambasciatrice del Parlamento europeo

Il Segretario Generale del Parlamento europeo, Klaus Welle, e la DG Comunicazione del PE (DG COMM) hanno lanciato nel 2015 un progetto pilota per sensibilizzare i giovani sull'Europa e sulla democrazia europea mediante la conoscenza attiva dell’Unione e dell'europarlamento.

Far comprendere ai ragazzi cosa significhi concretamente essere cittadini europei, renderli consapevoli di quale sia il ruolo del Parlamento europeo nel processo decisionale e legislativo, e fargli capire quanto importante sarà il voto dei giovani alle prossime elezioni europee della primavera del 2019: sono questi alcuni degli obiettivi del progetto "Scuola Ambasciatrice del Parlamento europeo".

Il progetto si rivolge alle studentesse e agli studenti del terzo e quarto anno di scuola superiore.

Come si partecipa al progetto

Sono organizzate due giornate introduttive al progetto, dedicate agli insegnanti, presso l'Ufficio d'Informazione del Parlamento europeo in Italia.

Gli insegnanti decidono se applicare il programma di formazione nelle rispettive scuole. Gli istituti scolastici che si impegnano nel progetto usufruiscono di una seconda sessione di formazione sul Parlamento europeo e sulle attività da svolgere nel contesto del progetto.

Insegnanti e allievi hanno un ruolo fondamentale per la riuscita del progetto e al fine dell'assegnazione al proprio istituto scolastico della qualifica di "Scuola ambasciatrice del Parlamento europeo".

Gli studenti - che saranno attivamente coinvolti interagendo con i compagni su argomenti connessi all'Unione europea - saranno "ambasciatori junior"; gli insegnanti saranno invece "ambasciatori senior" della scuola.

 

Attività previste nell’ambito del programma "Scuola ambasciatrice del PE"

Le attività previste verranno organizzate congiuntamente dagli "ambasciatori senior" (professori) e dagli "ambasciatori junior" (studenti).

  • Creazione di un Infopoint sull’Unione europea, ossia un punto d'informazione e di attività dedicato all’Europa e alle sue istituzioni (brochure, sito web, contatti attraverso i media sociali e altro materiale informativo);
  • Iniziative sulla legislazione e la regolamentazione dell’UE, all’interno e all’esterno della scuola;
  • Dibattiti con deputati europei;
  • Iniziative tematiche su varie politiche dell’Unione europea (ad esempio: ambiente, diritti umani, agricoltura);
  • L’ambasciatore senior guida gli allievi nello studio del materiale didattico sull’Unione europea e si assicura che gli ambasciatori junior siano in grado di condividere le loro conoscenze sulle istituzioni europee e sul Parlamento europeo con i compagni di classe, incoraggiandoli a divenire "cittadini europei attivi". Il materiale didattico che verrà fornito consta di un manuale per gli insegnanti e di una pubblicazione suddivisa in moduli per gli studenti;
  • Insegnanti e allievi seguono attivamente tutti gli aggiornamenti sulla pagina Twitter e Facebook dell'Ufficio d'informazione del Parlamento europeo;
  • Gli insegnanti incoraggiano gli allievi a postare notizie, blog, foto, videoclip;
  • Ogni anno, di preferenza intorno al 9 maggio, data in cui si celebra la Festa dell'Europa, l'ambasciatore senior organizza con gli ambasciatori junior un evento per la Giornata dell'Europa.
 

Valutazione delle attività svolte nelle scuole

Un tutor specializzato e funzionari dell’Ufficio d’Informazione del Parlamento europeo in Italia svolgeranno regolarmente una o più visite di valutazione presso le scuole partecipanti al progetto. Nel corso di tale visita sarà fatta un’analisi, congiuntamente agli ambasciatori senior e junior, delle varie attività svolte.

Sulla base della valutazione stilata dal tutor e approvata dall’Ufficio d’Informazione del Parlamento europeo in Italia, si stabilirà se l’istituto scolastico ha realizzato in modo soddisfacente le attività richieste dal progetto "Scuola Ambasciatrice del Parlamento europeo".

In caso di valutazione positiva, l'istituto riceverà la certificazione/targa di "Scuola ambasciatrice del Parlamento europeo".

La targa alla scuola e i diplomi agli ambasciatori saranno conferiti nel corso di una cerimonia che si svolgerà presso i vari istituti scolastici e/o presso l’Ufficio d’informazione del Parlamento europeo in Italia, Roma, alla quale saranno invitati anche gli eurodeputati.

 

La certificazione di "Scuola Ambasciatrice del Parlamento europeo"...

... è certamente un valore aggiunto per gli Istituti scolastici e una "stella" di merito nel curriculum degli studenti.

Fornisce agli insegnanti tutti gli strumenti necessari per comprendere l’Unione Europea – la sua storia, le sue istituzioni, le sue politiche – e li  coinvolge in percorsi d’insegnamento sul concetto di cittadinanza europea, aiutandoli a costruire una società europea sostenibile dal punto di vista sociale, culturale, ambientale.

Il banner
Banner "Cittadinanza europea"