skip to content

Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
 

Bilancio UE dal 2021: i deputati presentano la loro posizione.

Il Parlamento europeo ha adottato mercoledì due risoluzioni sulle spese e sulle entrate per il prossimo Quadro finanziario pluriennale post 2020, che dovrà essere all'altezza delle priorità politiche e rispondere alle nuove sfide.

Secondo i deputati, il prossimo QFP dovrà avere le risorse necessarie per promuovere programmi di ricerca e aiutare giovani e piccole imprese. Il bilancio dovrebbe anche finanziare nuove priorità - come le migrazioni, la difesa, la sicurezza o il cambiamento climatico -, così come un’agricoltura moderna e lo sviluppo delle regioni più povere.

I contributi nazionali, basati sul reddito nazionale lordo, dovrebbero inoltre essere sostituiti parzialmente con nuove risorse proprie.

Le due risoluzioni rappresentano il contributo del Parlamento alle proposte della Commissione europea previste per maggio 2018.
I deputati chiedono che i colloqui tra Parlamento, Commissione e Consiglio inizino subito, per cercare di raggiungere un accordo prima delle elezioni europee del 2019.

Leggi tutto il comunicato stampa
 

Pubblicato il 15 marzo 2018