skip to content

Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
 

Brexit: i cittadini prima di tutto

Nella risoluzione votata mercoledì a Strasburgo, il Parlamento europeo ha accolto con favore la relazione congiunta sui progressi della Brexit, presentata dai negoziatori dell'UE e del Regno Unito l’8 dicembre.

 .

Nel testo, i deputati raccomandano ai capi di Stato e di governo dell'UE a 27 di decidere, il prossimo 15 dicembre, il passaggio alla seconda fase dei negoziati. La condizione necessaria per il progresso dei negoziati è il rispetto, da parte del governo britannico, degli impegni assunti che dovranno essere tradotti nel progetto di accordo di ritiro.

Le questioni in sospeso dovranno essere risolte prima dell'approvazione dell'accordo finale da parte del Parlamento: esse riguardano in particolare i diritti dei cittadini e il rispetto, da parte del Regno Unito, dei patti con l'irlanda del Nord.

La risoluzione è stata approvata con 556 voti favorevoli, 62 contrari e 68 astensioni.

Leggi tutto il comunicato stampa
 

Pubblicato il 13 dicembre 2017