skip to content

Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio D'informazione in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
 

Corruzione nel calcio, diritti umani e sport: se ne è parlato al PE

Il Parlamento europeo si rammarica che le recenti accuse di corruzione contro la Federazione internazionale di calcio FIFA abbiano compromesso seriamente la credibilità e l'integrità del calcio mondiale. In una risoluzione votata giovedì, i deputati chiedono una politica di tolleranza zero per la corruzione nel calcio, sottolineando come siano urgentemente necessarie profonde riforme strutturali all'interno dell'organizzazione.

Nella foto un tavolo da calcio balilla
Nella foto un tavolo da calcio balilla

Il Parlamento accoglie con favore le dimissioni di Joseph Blatter da Presidente della FIFA e invita la Federazione a scegliere un leader ad interim per sostituirlo. Nella risoluzione approvata oggi s'invita la FIFA ad attuare un processo decisionale trasparente, equilibrato e democratico, anche per l'elezione del nuovo Presidente.
I deputati accolgono favorevolmente la dichiarazione resa dal direttore del comitato di audit e conformità della FIFA, secondo cui l'assegnazione delle edizioni della Coppa del mondo 2018 e 2022 potrebbe essere invalidata se fosse dimostrato che è stata il risultato di attività corruttive.

Durante il dibattito di mercoledì sera, i deputati hanno discusso lo svolgimento dei giochi europei 2015 di Baku (Azerbaigian), in particolare l'arresto di gran parte dei difensori dei diritti umani nel paese. Il Consiglio dei ministri UE è stato invitato a sollecitare il Comitato olimpico e le grandi federazioni sportive a includere il rispetto dei diritti umani - valore fondamentale dell'UE - nei criteri per le decisioni su chi debba ospitare eventi sportivi internazionali. La maggioranza dei deputati ha evidenziato come le grandi manifestazioni sportive rivestano importanti implicazioni economiche e politiche ed espresso preoccupazione sul fatto che i regimi autoritari possano utilizzare tali eventi per promuovere il prestigio dei loro Paesi.

Clicca qui per continuare nella lettura del comunicato stampa
 

Articolo pubblicato mercoledì 11 giugno 2015