skip to content

Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio D'informazione in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
 
26/03/2015

Cos'è successo durante la sessione del 25 marzo a Bruxelles

Durante la plenaria a Bruxelles i deputati hanno discusso sulle conclusioni del Consiglio europeo di marzo, l'aiuto finanziario all'Ucraina, il pacchetto sulla trasparenza fiscale e il razzismo nei confronti del popolo Rom. All'ordine del giorno è stata aggiunta la discussione con Federica Mogherini sull'attentato della scorsa settimana a Tunisi. La sessione si è aperta con un minuto di silenzio per le vittime del disastro aereo Germanwings avvenuto nelle Alpi francesi il 24 marzo e dell'attacco terroristico al Museo Bardo in Tunisia il 18 marzo. Il Presidente Schulz ha espresso le più sentite condoglianze del Parlamento a famiglie e amici.

Bruxelles, il Parlamento europeo visto da Place de Luxembourg (© European Union 2015 - EP)
Bruxelles, il Parlamento europeo visto da Place de Luxembourg (© European Union 2015 - EP)

Il PE ha approvato il prestito UE di 1,8 miliardi di euro per aiutare l'Ucraina a colmare il buco nella bilancia dei pagamenti. L'UE prenderà in prestito il denaro dall'esterno e lo presterà all'Ucraina con lo stesso tasso d’interesse. L'erogazione sarà legata all'impegno dell'Ucraina ad attuare riforme strutturali che affrontino i problemi che hanno contribuito all'attuale crisi.

Gli Stati membri devono essere più trasparenti sulle loro decisioni fiscali nazionali, perché la concorrenza fiscale sleale falsa la concorrenza tra le imprese e potrebbe portare a una "corsa al ribasso", hanno avvertito molti deputati durante la discussione con il commissario per la politica fiscale Pierre Moscovici. Moscovici - che ha difeso la sua recente proposta di scambio automatico tra gli Stati membri d’informazioni sulle decisioni fiscali - ha condiviso molte delle preoccupazioni espresse dai deputati e ha riconosciuto che le divergenze tra le norme fiscali nazionali portano a una frammentazione del mercato unico dell'UE.

L'unione energetica, la Grecia e come rilanciare l'economia sono stati i temi discussi durante il vertice del Consiglio del 19 e 20 marzo. Nel dibattito in aula, i deputati hanno sostenuto i piani per una più stretta collaborazione in materia di energia, ma hanno richiamato anche l'attenzione sulla terribile situazione in Grecia.

Gli attacchi terroristici del 18 marzo al museo Bardo di Tunisi erano chiaramente diretti contro la transizione della Tunisia verso la democrazia, "unica storia di successo della primavera araba", hanno affermato i deputati in un dibattito con il capo della politica estera dell'Unione europea Federica Mogherini mercoledì sera. Tutti i deputati che hanno partecipato al dibattito hanno insistito sulla necessità di mantenere o rinforzare il sostegno dell'Unione europea alla Tunisia, così da incoraggiarla a proseguire la sua transizione democratica e a non essere intimidita da tentativi di provocare l'anarchia e il caos.

Una risoluzione sulla Giornata internazionale dei Rom e il riconoscimento del genocidio rom durante la seconda guerra mondiale sarà messa ai voti alla sessione di aprile I.