skip to content

Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio D'informazione in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
 
23/01/2015

Da lunedì 26 a Bruxelles le riunioni delle comimssioni e la sessione plenaria del PE

Governance economica, riciclaggio di denaro, misure anti-terrorismo, fondo strategico per gli investimenti (il Piano Juncker), preparazione della conferenza di Parigi sul cambiamento climatico (COP 21) e il ricordo della tragedia dell'Olocausto: questi i temi in agenda a Bruxelles dal 26 al 29 gennaio.

Il vicepresidente della CE Jyrki Katainen discuterà lunedì con la commissione Affari economici e monetari la proposta per un fondo strategico per gli investimenti.

Martedì i ministri dell'economia di Germania e Italia, Wolfgang Schäuble e Pier Carlo Padoan, rivedranno il regolamento economico e discuteranno sulla strada da seguire con la commissione Affari economici e monetari.

Un accordo sulla nuova legislazione per combattere il riciclo di denaro, le infrazioni fiscali e il finanziamento al terrorismo, sarà votato martedì dalle commissioni Affari economici e monetari e Libertà civili. Secondo l'accordo concluso dai negoziatori del PE e dai governi UE, i proprietari di aziende dovrebbero essere iscritti in registri centrali, accessibili a chiunque abbia un "interesse legittimo", come ad esempio i giornalisti d'inchiesta.

A seguito delle recenti minacce e attacchi terroristici, la Commissione europea presenterà e discuterà con i deputati la proposta di nuove misure europee anti-terrorismo, durante la mini-plenaria a Bruxelles, dalle 15 di mercoledì. Il Commissario Dimitris Avramopoulos, il coordinatore UE per la lotta al terrorismo Gilles de Kerchove e alcuni rappresentanti del Raising Awareness Network (RAN) relazioneranno martedì la commissione Libertà civili sulla "deradicalizzazione" e sui "foreign fighters".

La proposta della Commissione per un nuovo strumento di finanziamento che miri a mobilitare 315 miliardi di euro in investimenti privati e pubblici per favorire la crescita e l'occupazione, il cosiddetto "Piano Juncker", sarà discusso con il Consiglio e la Commissione nel corso della sessione plenaria di mercoledì.

Ancora in plenaria, mercoledì avrà luogo la discussione sul piano d'azione e sui preparativi per raggiungere un accordo sul clima a Parigi, entro la fine del 2015.

Una cerimonia in occasione della Giornata Internazionale in ricordo dell'Olocausto - il 27 gennaio - si terrà al Parlamento europeo, con un discorso di apetura del vicepresidente Antonio Tajani. Nella stessa occasione il presidente del PE Martin Schulz incontrerà il Knesset (assemblea legislativa unicamerale di Israele) Speaker, Yuli-Yoel Edelstein, e chiuderà la sessione speciale dei capi di stato all'International Holocaust Remembrance Day a Praga.