skip to content

Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio D'informazione in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
 
30/03/2015

Dal 30 marzo a Bruxelles le riunioni delle commissioni parlamentari

Questa settimana a Bruxelles i deputati discuteranno di sicurezza e lotta al terrorismo, politica fiscale e mercati, lotta all'evasione fiscale, diritti fondamentali e cambiamento climatico.

Il segretario generale della NATO, Jens Stoltenberg, e il coordinatore dell'UE per la lotta contro il terrorismo, Gilles de Kerchove, parteciperanno lunedì a due dibattiti distinti in commissione Affari esteri. La Libia, la Tunisia e la risposta dell'UE alle minace terroriste saranno probabilmente tra i temi in discussione.

La strada da seguire per la conferenza sul clima, che si terrà a Parigi in dicembre, sarà il tema della discussione di lunedì tra i deputati europei e nazionali, con i commissari all'azione per il clima e l'energia, Miguel Arias Cañete, e all'ambiente Karmenu Vella.

Le recenti iniziative dell'UE per proteggere e promuovere i diritti fondamentali saranno al centro di un'audizione organizzata lunedì dalla commissione Libertà civili in presenza del vicepresidente della Commissione, Frans Timmermans, dell'avvocato generale della Corte di giustizia dell'UE, Juliane Kokott, e del commissairo ai diritti umani del Consiglio d'Europa, Nils Muižnieks. L'audizione servirà a contribuire alla proposta di risoluzione sui diritti fondamentali nell'UE nel 2013-2014.

La commissione speciale sulle Decisioni in materia fiscale e la commissione Affari economici e monetari organizzano per lunedì pomeriggio un'audizione congiunta in presenza del commissario alla fiscalità, Pierre Moscovici.
Martedì le due commissioni discuteranno con il Segretario generale dell'OCDE, Ángel Gurría, e il Direttore del Centro di politica fiscale, Pascal Saint-Amans. il dibattito si concentrerà in particolare sulla lotta all'evasione fiscale e sui paradisi fiscali. L'OCDE è considerato come l'organizzazione più adeguata a prendere decisioni sulla politica fiscale su scala internazionale.

Ancora martedì, la commissione Affari economici si pronuncerà sulle disposizioni per accrescere la trasparenza e l'affidabilità degli indici di riferimento che possono avere ripercussioni sui tassi dei mercati finanziari chiave o sui costi dei contratti finanziari, come i prestiti ipotecari. Le disposizioni sono state create in seguito agli scandali LIBOR (London Interbank Offered Rate) ed d'EURIBOR (Euro Interbank Offered Rate).