skip to content

Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio di collegamento in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
 

I deputati della commissione ENVI ad Amsterdam per EMA

Una delegazione della commissione ambiente e sanità pubblica del PE ha effettuato una missione conoscitiva ad Amsterdam, dove l'EMA sarà trasferita nel 2019. Secondo i deputati, i ritardi nella consegna del nuovo edificio potrebbero avere conseguenze sulla continuità dell’attività dell’agenzia.

Il Presidente della delegazione e relatore sulla ricollocazione, Giovanni La Via (PPE, IT), ha dichiarato: “Ringraziamo il governo olandese per averci accolto e per le informazioni fornite oggi. L'edificio temporaneo, in realtà, non sembra aver bisogno di molto lavoro per essere pronto".

I deputati si sono detti più preoccupati per i ritardi nella costruzione del nuovo edificio Vivaldi che causerebbe, anche a detta del personale della stessa EMA, un deterioramento dell'attività dell'agenzia.

Ha poi affermato: “Nutriamo inoltre seri dubbi sulla procedura seguita dal Consiglio: il Parlamento non può essere bypassato. Il Consiglio e la Commissione dovrebbero garantire che qualsiasi decisione futura riguardante le sedi delle agenzie venga presa in codecisione"

Le informazioni raccolte nel corso della missione conoscitiva, insieme a quelle richieste dal Presidente del Parlamento europeo alla Commissione in una lettera inviata a Jean-Claude Juncker, contribuiranno alla discussione sulla proposta legislativa relativa alla ricollocazione. Il dossier sarà votato a Strasburgo in commissione ambiente il 12 marzo e la stessa settimana dai deputati riuniti in Plenaria.

Leggi il comunicato stampa | Ufficio stampa | Parlamento europeo
 

Nota

Il Regno Unito ha annunciato la sua intenzione di uscire dall'Unione europea dal 29 marzo 2019. Di conseguenza, lo scorso novembre i Ministri dell'UE a 27 hanno deciso di riallocare l'EMA da Londra ad Amsterdam.

Dal 1° gennaio 2019 l'Agenzia europea per i medicinali avrà bisogno di una sede operativa per spostare gradualmente il personale (900 addetti) prima del 30 marzo 2019.

L’edificio scelto come nuova sede si trova in un quartiere in costruzione e non sarà pronto per quella data: l'Agenzia dovrà quindi essere locata in un edificio temporaneo e affrontare un doppio trasferimento.

 

Pubblicato il 23 febbraio 2018