skip to content

Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
 

I presidenti delle assemblee parlamentari UE insieme a Tallin

Il Presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani, ha aperto lunedì a Tallinn, in Estonia, la Conferenza europea dei Presidenti dei Parlamenti nazionali (EUSC).  

Su invito di Eiki Nestor, Presidente del Riigikogu - il Parlamento estone -, Tajani e gli speakers delle assemblee nazionali degli Stati membri dell'Unione europea si sono riuniti per dei colloqui sulla cooperazione interparlamentare e sul futuro dell’Europa.

A conclusione dei lavori, Tajani ha dichiarato:

“La cooperazione tra Parlamenti ha un ruolo chiave nelle riforme di cui l’Europa necessita per fornire risposte efficaci alle preoccupazioni dei cittadini: immigrazione, sicurezza, lavoro, difesa e disoccupazione giovanile.

Per questo occorre, innanzitutto, un bilancio europeo dotato di risorse adeguate, all’altezza con le priorità dei cittadini.

Insieme alle assemblee nazionali, dovremmo anche lavorare insieme per offrire una prospettiva concreta ai Paesi dei Balcani occidentali, al fine di promuovere sicurezza, stabilità e crescita in questa regione.

I Parlamenti sono il cuore pulsante della nostra democrazia e, in quanto tali, devono essere al centro del dibattito sul futuro dell’Unione. La prima riforma da attuare è quella di un’Europa più politica, capace di controllare e prevalere sulla burocrazia”.

Il Presidente Tajani ha accolto con favore le conclusioni della conferenza degli Speakers dei parlamenti che, in particolare, pongono l’accento sul controllo dei flussi migratori basato su una più forte protezione delle frontiere esterne e sulla riforma del sistema europeo d’asilo, affrontando il fenomeno migratorio alla sua radice: lo sviluppo di un vero piano europeo a sostegno dell’Africa.

Dopo aver pronunciato il discorso d’apertura, Tajani ha avuto degli incontri bilaterali con: il Presidente del Senato francese, Gérard Larcher, la nuova Presidente del Senato italiano, Elisabetta Alberti Casellati, il Presidente del Parlamento della Repubblica ceca, Radek Vondracek, il Presidente del Bundestag, Wolfgang Schaeuble, il Presidente del Congresso dei Deputati spagnolo, Ana María Pastor, il Presidente del Consiglio Nazionale della Slovacchia, Andrej Danko, e con il Presidente del Parlamento montenegrino, Ivan Brajovic.

 

Nota:

La Conferenza degli Speaker dei Parlamenti UE riunisce i Presidenti dei parlamenti nazionali degli Stati membri dell'Unione europea e il Presidente del Parlamento europeo.

L'incontro si tiene dal 1963 con cadenza annuale, e ha lo scopo di promuovere la cooperazione tra i parlamenti dei paesi aderenti all'Unione: è infatti un forum per lo scambio di opinioni, informazioni ed esperienze su temi legati al ruolo dei parlamenti.

Il Presidente del parlamento dello stato membro UE che esercita la Presidenza di turno del Consiglio dell'Unione europea nella seconda metà dell'anno solare (Presidenza estone: dal 1/7 al 31/12/2017) convoca la Conferenza nel semestre successivo.

La presidenza del Consiglio dell'UE

 

Pubblicato il 24 aprile 2018