skip to content

Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
 

Il Parlamento approva la riforma della PAC

Rafforzare la posizione negoziale degli agricoltori verso la grande distribuzione, migliorare la capacità di fronteggiare rischi di produzione e crisi di mercato, maggiore flessibilità per incentivare i giovani agricoltori: sono i punti principali della riforma approvata in via definitiva.

 .

La riforma della politica agricola comune (PAC) già concordata con i governi UE è approvata con 503 voti in favore, 87 voti contrari e 13 astensioni, entrerà in vigore l’anno prossimo.

“Il pacchetto oggi approvato costituisce un risultato importante per i nostri agricoltori: da un lato vengono risolti problemi strutturali dell’impostazione del 2013, dall'altro vengono offerte nuove opportunità agli agricoltori, soprattutto per affrontare le turbolenze del mercato. È giusto sottolineare come questo regolamento sia stato un'importante testimonianza dell’efficacia della procedura di co-decisione, e del ruolo di assoluto protagonismo del Parlamento europeo per realizzare quella che si presenta come una vera e propria riforma di medio termine della PAC”, ha dichiarato Paolo De Castro (S&D, IT), che ha guidato la delegazione del Parlamento durante i negoziati.

Leggi tutto il comunicato stampa
 

Pubblicato il 12 dicembre 2017