skip to content

Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio D'informazione in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
 
30/04/2015

Il Parlamento chiede di indicare il contenuto calorico delle bevande alcoliche sulle etichette

In una risoluzione approvata mercoledì, il Parlamento europeo chiede alla Commissione di presentare una proposta per introdurre un'etichettatura su contenuto calorico per bevande alcoliche al più tardi nel 2016. I deputati chiedono anche una nuova strategia UE in materia di alcol, che si concentri sul consumo di alcol da parte dei minori e propongono di inserire, sempre sulle etichette dei prodotti, informazioni su rischi della guida in stato di ebbrezza e consumo durante la gravidanza.

I deputati invitano la Commissione europea a "avviare immediatamente i lavori sulla nuova strategia UE in materia di alcol (2016-2022)", in modo da assistere i governi nazionali nell'affrontare i danni legati al consumo di alcol.

Nella risoluzione approvata mercoledì per alzata di mano, i deputati ricordano che la strategia dovrebbe includere la raccolta di dati affidabili, l'incoraggiamento alla prevenzione e al trattamento, la riduzione degli incidenti causati da guida in stato di ebbrezza e l'analisi dei diversi modelli di consumo di alcol.

L'abuso di alcol è la seconda causa di malattia collegata allo stile di vita in alcuni Stati membri dell'UE e la dipendenza dall'alcol è un fattore di rischio per oltre 60 malattie croniche, tra cui la malattia alcolica del fegato (ALD), le pancreatiti croniche legate all'alcol e quasi tutte le altre malattie dell'apparato digerente, il cancro, il diabete, le malattie cardiovascolari, l'obesità, i disturbi dello spettro fetale legati all'alcol (FASD) e alcuni disordini neuropsichiatrici come la dipendenza da alcol.

L'abuso di alcol causa 3,3 milioni di morti premature ogni anno in tutto il mondo, pari al 5,9% del totale. Nella fascia di età 20-39 anni, circa il 25% di tutti i decessi possono essere attribuiti all'abuso di alcol. Questi decessi sono spesso dovuti a incidenti, atti violenti o malattie del fegato.

Continua a leggere