skip to content

Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio D'informazione in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
 

Il Parlamento europeo riunito in plenaria a Bruxelles mercoledì 2 dicembre

Una (mini) sessione plenaria avrà luogo oggi, a partire dalle ore 15.00, a Bruxelles. Il Parlamento discute le proposte della CE sull'economia circolare e, interroga la Commissione sul rispetto dei diritti umani in Ungheria. Si vota sull'istituzione di una procedura per le denunce a Frontex, della fine del segreto bancario in Liechtenstein, delle nomine di donne nei consigli d'amministrazione di società quotate. L'intera seduta è trasmessa come sempre in diretta streaming.

La plenaria di Bruxelles
La plenaria di Bruxelles

Economia circolare: i deputati discuteranno le nuove proposte con la Commissione. I vicepresidenti Frans Timmermans e Jyrki Katainen presenteranno le attese proposte per un'economia circolare destinata a ridurre gli sprechi, aumentare il riciclaggio e promuovere un uso più efficiente delle risorse.

I deputati sollecitano la Commissione a fornire risposte sul rispetto dei diritti fondamentali in Ungheria. La CE ha eseguito il controllo approfondito della democrazia, dello Stato di diritto e dei diritti fondamentali in Ungheria, come richiesto dal Parlamento nella sua risoluzione del 10 giugno 2015? Se sì, quali sono le sue conclusioni? Ha, inoltre, attivato la prima fase della procedura UE per rafforzare lo Stato di diritto, come richiesto dal Parlamento? I deputati sottoporranno queste domande alla Commissione mercoledì in plenaria.

Migrazione: una procedura per le denunce contro le guardie di frontiera Frontex. Un progetto di risoluzione, che sarà discusso e posto in votazione mercoledì, chiede che l'agenzia UE Frontex crei un meccanismo di analisi delle denunce per violazione dei diritti umani dei migranti e dei richiedenti asilo. I deputati chiedono alla Commissione di includere tale disposizione nella modifica del regolamento Frontex, prevista in dicembre.

L’accordo siglato dal Parlamento con il Liechtenstein, che renderà più difficile per i cittadini UE nascondere capitali alle loro autorità fiscali nazionali, sarà analizzato in una risoluzione in votazione mercoledì. In base all'accordo, a partire dal 2018 l'Unione europea e il Liechtenstein si scambieranno automaticamente le informazioni sui conti finanziari dei reciproci residenti.

I deputati chiedono ai ministri di trovare un accordo al più presto sulle nomine di donne nei CdA. Il PE mercoledì sera discuterà un progetto di direttiva con l'obiettivo di assicurare che entro il 2020 almeno il 40% degli amministratori senza incarichi esecutivi dei consigli delle società quotate siano donne. Già nel novembre del 2013, il Parlamento aveva approvato in prima lettura un progetto legislativo, bloccato in Consiglio da due anni.

 

Possibili cambiamenti all’ordine del giorno

Un dibattito sull’accordo raggiunto il 29 novembre nel corso del vertice UE-Turchia, sarà con molta probabilità aggiunto come primo punto all’ordine del giorno della sessione. Qualora l’Aula in apertura di sessione approvasse tale modifica, il dibattito UE-Turchia dovrebbe iniziare alle 15.10 e le relative votazioni si svolgerebbero alle 19,00.

 

Articolo pubblicato il 3 dicembre 2015