skip to content

Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio D'informazione in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
 

Il Parlamento onora i vincitori del Premio Cittadino europeo 2017

Si è svolta mercoledì 11 ottobre 2017 al Parlamento europeo di Bruxelles la cerimonia di consegna del Premio che riconosce ai cittadini europei (singoli e organizzazioni) il loro contributo a iniziative di cooperazione e promozione dei nostri comuni valori.

Dopo le cerimonie nazionali nei propri paesi - in Italia il 22 settembre a Firenze - i vincitori da tutta Europa si sono trovati insieme a Bruxelles.

La vicepresidente del PE Sylvie Guillaume ha detto: “Il Parlamento europeo è qui per accendere una luce su questi progetti di successo. I nostri cittadini hanno una voce, e il Premio del Cittadino europeo dimostra che noi la ascoltiamo”.

I vincitori di quest’anno sono stati 49, singoli od organizzazioni, da 26 Stati membri dell’Unione europea.

Estratto video della cerimonia di premiazione | Servizio Audiovisivo del Parlamento europeoGalleria fotografica | Servizio Audiovisivo del Parlamento europeo
 

Il Premio del Cittadino europeo

Ogni anno, dal 2008, il Parlamento europeo assegna il "Premio del cittadino europeo" a iniziative che promuovano una migliore comprensione reciproca e una maggiore integrazione tra le popolazioni degli Stati membri, o agevolino la cooperazione transfrontaliera o transnazionale nell'Unione europea.

Il Premio, che ha un valore simbolico, intende riconoscere il lavoro di quanti con le loro attività o azioni giornaliere sostengono i valori europei.

Ogni deputato del PE ha il diritto di proporre un cittadino, gruppo, associazione od organizzazione, per il premio; una giuria nazionale – formata da MEP (membri del Parlamento europeo) – valuta le nomine e stila una graduatoria. La decisione finale spetta a una giuria centrale guidata dal Cancelliere del Premio del cittadino europeo e vicepresidente del PE, Sylvie Guillaume.

 

Pubblicato il 12 ottobre 2017