skip to content

Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio D'informazione in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
 
12/02/2015

Il Parlamento riprende le indagini sulle operazioni della CIA nei paesi UE

Le commissioni libertà civili, affari esteri e diritti umani del PE riprenderanno, alla luce delle nuove rivelazioni del Senato USA sull'uso della tortura da parte della CIA, le indagini sulle presunte accuse nei confronti della Central Intelligence Agency riguardanti il trasporto e la detenzione illegale di prigionieri in paesi UE, secondo quanto affermato nella risoluzione approvata a Strasburgo. I deputati hanno nuovamente fatto appello agli Stati membri affinché indaghino su tali accuse e perseguano i responsabili.

© European Union 2014 - European Parliament
© European Union 2014 - European Parliament

Nel documento approvato con 363 voti favorevoli, 290 voti contrari e 48 astensioni, i deputati affermano che la relazione del Senato statunitense pubblicata a dicembre "rivela nuovi fatti che rafforzano le accuse secondo cui alcuni Stati membri dell'UE, le loro autorità, nonché funzionari e agenti dei loro servizi di sicurezza e intelligence, sarebbero stati complici nel programma di detenzioni segrete e consegne straordinarie della CIA, talvolta mediante pratiche di corruzione basate sull'offerta di ingenti somme di denaro da parte della CIA in cambio della loro collaborazione".

Alla luce di tali nuove prove, il Parlamento incarica le commissioni libertà civili, affari esteri e diritti umani di riprendere le indagini sui presunti casi di trasporto e detenzione illegale di prigionieri in paesi europei da parte della CIA e di riferire in merito all'Aula entro un anno.

Il presunto utilizzo di paesi europei da parte della CIA per il trasporto e la detenzione illegali di prigionieri è stato investigato da una commissione temporanea del Parlamento europeo formatasi nel 2006.
I deputati hanno chiesto più volte indagini sulla collaborazione tra gli Stati membri dell'UE e il programma di detenzioni segrete e consegne straordinarie della CIA.

Leggi l'articolo