skip to content

Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
 

Il PE approva nuove regole per i media audiovisivi

Il Parlamento ha dato martedì il via libera all’aggiornamento delle norme UE sui media audiovisivi. La normativa prevede maggiore protezione dei minori dai contenuti pericolosi e più opere europee nei cataloghi online.

 .

La risoluzione legislativa è stata approvata con 452 voti a favore, 132 contrari e 65 astensioni.

La legislazione mira a una maggiore protezione dei minori da violenza, odio, terrorismo e pubblicità dannose, stabilisce nuovi limiti alla pubblicità e, per sostenere la diversità culturale del settore audiovisivo europeo, stabilisce che 30% dei contenuti nei cataloghi delle piattaforme online siano produzioni europee.  

Le nuove norme si applicheranno alle emittenti radio e TV, alle piattaforme di video on demand (ad esempio Netflix, Amazon Video, Google Play, iTunes), a quelle di condivisione di video, come YouTube o Facebook, nonché allo streaming in diretta.

L'accordo deve ancora essere formalmente approvato dal Consiglio dei ministri dell'UE prima che la legge possa entrare in vigore. Gli Stati membri dispongono di 21 mesi dalla sua entrata in vigore per recepire le nuove norme nella legislazione nazionale.

Leggi l'intero articolo
 

Pubblicato il 3 ottobre 2018