skip to content

Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
 

Il PE riduce il numero dei deputati dopo la Brexit

Il Parlamento europeo ha approvato mercoledì la proposta di riduzione del numero dei deputati e la ridistribuzione di una parte dei seggi, se il Regno Unito uscirà dall'Unione europea.

Il progetto di decisione del Consiglio europeo è stato approvato con 566 voti favorevoli, 94 contrari e 31 astensioni.

Il numero di deputati saebbe ridotto da 751 a 705 dopo le elezioni di maggio 2019.
Dei 73 seggi britannici, 46 rimarrebbero di riserva in vista di un eventuale allargamento dell'UE e 27 sarebbero ripartiti tra 14 Paesi sottorappresentati, tra cui l’Italia che passerebbe da 73 a 76 deputati.

Le nuove disposizioni si applicheranno solo nel caso che il Regno Unito lasci l'UE. In caso contrario, rimarranno in vigore le disposizioni attuali.

La nuova composizione del Parlamento europeo richiederà il via libera formale dei leader dell'UE nel corso del Vertice di Bruxelles del 28 e 29 giugno. La decisione entrerà in vigore il giorno successivo alla pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale dell'Unione europea.

Leggi l'intero articolo | Ufficio stampa |Parlamento europeo
 

Pubblicato il 13 giugno 2018