skip to content

Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio D'informazione in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
 

La Politica di Coesione verso il Quadro Finanziario Pluriennale post-2020

Come ridurre il divario economico tra le regioni d'Europa e promuovere l'integrazione tra Stati membri? Come interverrà l'UE nella politica di coesione a lungo termine? Se ne parla il 20 aprile a Roma. Iscrivetevi e partecipate!

La Rappresentanza della Commissione europea e l'Ufficio del Parlamento europeo in Italia organizzano un momento di confronto e dibattito sul futuro della politica di coesione, anche in vista della proposta formale relativa al bilancio dell'UE per il periodo 2021-2027, che la CE dovrebbe presentare a inizio maggio 2018.

L'incontro, dal titolo "La politica di coesione verso il Quadro Finanziario Pluriennale post-2020", avrà luogo venerdì 20 aprile 2018 a Roma.

Parteciperanno: David-Maria Sassoli e Fabio Massimo Castaldo, Vicepresidenti del PE, Salvatore Cicu, deputato al Parlamento europeo, Nicola De Michelis, Capo Gabinetto della Commissaria per la Politica Regionale, Corina Creţu. Modera i lavori della mattinana Giuseppe Chiellino, giornalista de Il Sole 24 Ore.

I lavori saranno aperti da Beatrice Covassi, Capo della Rappresentanza in Italia della CE.

Nel pomeriggio  si svolgerà una tavola rotonda su "Programmazione, attuazione e performance degli investimenti: governance e procedure", moderata da Andrea Gallo, direttore di Fasi.biz.

 

Dove e quando

Palazzo Colonna - Coffee House
Piazza Santi Apostoli,  67 - Roma

Venerdì 20 aprile 2018
ore 10 - 16,30

Per partecipare è necessario registrarsi, compilando questo formulario.

Per scaricare il programma cliccare qui.

 

Nota:

Il Parlamento europeo ha adottato il 14 marzo 2018 in Plenaria due risoluzioni sulle spese e sulle entrate per il prossimo Quadro finanziario pluriennale (QFP) in vigore dal 2021. Il Parlamento desidera che il bilancio dell’UE sia all’altezza delle priorità politiche e risponda alle nuove sfide che tutti gli Stati membri devono affrontare, come le migrazioni, la difesa, la sicurezza o il cambiamento climatico.

Tra le principali proposte: promuovere programmi di ricerca e aiutare giovani e piccole imprese; finanziare nuove priorità, così come un’agricoltura moderna e lo sviluppo delle regioni più povere; sostituire parzialmente i contributi nazionali basati sul reddito nazionale lordo con nuove risorse proprie.

Procedura sul QFP (EN/FR)
Procedura sulle risorse proprie (EN/FR)