skip to content

Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio D'informazione in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
 

LUX Film Days 2017 - Le giornate del cinema europeo in Italia

Premio LUX: continuano le proiezioni delle tre pellicole finaliste di quest'anno. Mestre, Milano, Bologna e Torino, le prossime tappe italiane per il vincitore "Sameblod" (Sangue Sami) e gli altri due film in competizione, "120 battements par minute" e "Western".

I LUX Film Days in Italia sono organizzati dall'Ufficio d'informazione del Parlamento europeo, uffici di Roma e Milano, in collaborazione con istituzioni, cineteche e festival cinematografici.

Le proiezioni sono a ingresso gratuito, fino a esaurimento dei posti in sala. I film sono proiettati in lingua originale con sottotitoli in italiano, e possono essere votati per assegnare la Menzione speciale del pubblico.

Con i tre finalisti del Premio LUX 2017, il Parlamento europeo vi invita a esplorare realtà diverse e temi d'attualità. Ancora una volta i riflettori sono puntati su argomenti che attengono all’identità europea, con l’intento di unire, far comunicare, aprire dibattiti.

 

Le sinossi

Migrazione economica e xenofobia in Western di Valeska Grisebach (Germania, Bulgaria, Austria). Un gruppo di operai tedeschi viene mandato a costruire una centrale idroelettrica in Bulgaria, al confine con la Grecia. La terra straniera e la natura mozzafiato risvegliano il senso d'avventura di questi uomini, che dovranno però confrontarsi con la propria diffidenza e i pregiudizi causati dalle barriere linguistiche e dalle differenze culturali. Quando inizieranno a competere tra loro per il riconoscimento e il favore da parte degli abitanti del luogo, si arriverà velocememnte alla resa dei conti.

In 120 battements par minute - 120 battiti al minuto, di Robin Campillo (Francia), seguiamo l’impegno di un gruppo di attivisti dell’associazione Act Up-Paris, determinati a dare maggiore visibilità alla piaga dell’AIDS nella Francia dei primi anni '90 (la malattia uccide da oltre 10 anni) e a lottare per il progresso nei campi della prevenzione e della ricerca, e contro l’indifferenza generale. La malattia è sconosciuta ai più, ed è letale: l'associazione punta alle case farmaceutiche, che detengono potenziali cure, e i nostri giovani protagonisti moltiplicano le azioni dirette con la speranza di salvare le proprie vite e quelle delle generazioni future.

Pregiudizi culturali e razziali verso le minoranze- il popolo Sami nella Svezia degli anni '30- nel film vincitore del Premio LUX 2017, Sameblod (Sangue Sami) di Amanda Kernell (Svezia, Norvegia, Danimarca). In questo film di formazione intenso e diretto, la regista ci racconta una storia di emancipazione ma anche una pagina del colonialismo svedese sconosciuta a molti. Elle Marja è una ragazzina quattordicenne della comunità Sámi, i lapponi nativi dell'estremo nord svedese, allevatori di renne. Esposta al razzismo coloniale degli anni Trenta, alla certificazione della razza e all'ostracismo cui è sottoposta a scuola, la ragazza sogna una vita in cui non doversi sentire ogni volta "diversa". Decide dunque di abbandonare la sua comunità e diventare svedese. Per riuscirvi dovrà però tagliare i ponti con la sua famiglia e con la cultura della sua gente, e diventare un'altra. Tanti anni dopo Elle Marja (Christina) ritorna nella sua terra d'origine per le esequie di sua sorella.

 

I LUX Film Days sono un'esperienza culturale unica che crea, da ottobre a dicembre, uno spazio comune in cui gli amanti del cinema europeo possono vedere, in luoghi diversi nei 28 Stati membri e nelle 24 lingue ufficiali dell'Unione, i 3 film finalisti del Premio LUX.

Buona visione e buon LUX a tutti!