skip to content

Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio D'informazione in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
 

Misure vincolanti per ridurre il divario retributivo tra uomini e donne

In una risoluzione non legislativa votata giovedì, il Parlamento ha evidenziato come, nonostante la direttiva UE del 2006 sulla parità tra uomini e donne nel mercato del lavoro, le differenze di salario persistano e siano addirittura in crescita. La risoluzione è stata approvata con 344 voti favorevoli, 156 contrari e 68 astensioni.

I deputati del Parlamento europeo sono riuniti in seduta plenaria a Strasburgo dal 15 al 18 maggio 2017
Il PE riunito in plenaria a Strasburgo

Poiché gli Stati membri non hanno migliorato le norme in materia di pari opportunità, i deputati sollecitano la Commissione a presentare una nuova normativa che preveda "mezzi più efficaci per vigilare sull'attuazione e l'applicazione della direttiva negli Stati membri".

"La parità di retribuzione a parità di lavoro è un principio equo che deve essere valorizzato da tutti i datori di lavoro. Oggi non è così, e questo è il motivo per cui abbiamo bisogno di una legislazione migliore", ha detto la relatrice Anna Záborská (PPE, SK).

Leggi tutto l'articolo
 

Pubblicato giovedì 8 ottobre 2015