skip to content

Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio D'informazione in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
 

New Generation EP: studenti simulano i lavori parlamentari

L'Ufficio d'Informazione in Italia del Parlamento europeo propone anche per il 2016 il progetto di simulazione rivolto ai giovani. L'iniziativa è realizzata con il Dipartimento Politiche Europee PCM per il 60° Anniversario della firma dei Trattati di Roma.

L’Ufficio d’Informazione in Italia del Parlamento europeo e il Dipartimento Politiche Europee della Presidenza del Consiglio dei Ministri realizzeranno insieme un programma educativo per sensibilizzare i giovani sui temi dell'Europa e della democrazia europea, attraverso una diretta e attiva conoscenza dell'Unione europea e del Parlamento Europeo.

Si apre dunque la IV edizione di "New Generation EP", la simulazione delle attività parlamentari basata su un testo in discussione al Parlamento europeo.
L’iniziativa sarà focalizzata quest'anno sul 60° Anniversario della firma dei Trattati di Roma, data storica per la costruzione dell’Unione europea.

Il progetto promuove l'incontro tra studenti delle scuole superiori, per discutere assieme a loro i progetti e le iniziative dell'Europa di oggi e di domani.

L'iniziativa - a cui partecipano studenti delle scuole superiori - ha lo scopo di promuovere una "cittadinanza europea consapevole", la conoscenza delle istituzioni, del loro funzionamento e del loro ruolo. Gli studenti saranno quindi invitati a mettersi in gioco e verranno accompagnati in un percorso in cui, partendo dalle proprie idee personali, sperimenteranno il processo decisionale parlamentare: le classi lavoreranno sugli emendamenti di gruppo e parteciperanno ai negoziati con le altre scuole partecipanti, per arrivare al voto di un testo finale.

La Festa dell'Europa del 9 maggio 2017, sarà l'opportunità per consegnare il proprio messaggio agli eurodeputati italiani.

 

Le scuole partecipanti

Partecipano all'edizione 2016/2017 del progetto le scuole romane: Liceo Classico Statale Luciano Manara, Istituto Cristo Re, Scuola Santa Maria Ausiliatrice, Liceo Ginnasio Statale Orazio, Deutsche Schule, Liceo Classico e Linguistico Statale Aristofane.

 

Come funziona il progetto

Il progetto si articola in tre tappe:

  • un incontro preparatorio presso gli istituti scolastici, per una lezione sul Parlamento europeo e sulla procedura di redazione degli emendamenti;
  • un lavoro su testi reali al fine di redigere alcuni emendamenti e modifiche alla proposta legislativa;
  • la simulazione dei negoziati di compromesso e della riunione Plenaria, insieme a tutti i partecipanti al progetto, con discussione e votazione dei testi.

In concomitanza con la Festa dell'Europa gli studenti vivranno una giornata a Roma, nella sede dell'Ufficio d'Informazione del Parlamento europeo e nello "Spazio Europa".

Dopo i negoziati di compromesso i ragazzi simuleranno i lavori della sessione Plenaria. Il testo elaborato da ciascuna scuola partecipante sarà illustrato da un oratore per gruppo, dinanzi a eurodeputati e giornalisti che selezioneranno i migliori oratori della giornata.

Il premio per loro e le rispettive classi di appartenenza è la partecipazione al progetto Euroscola, la simulazione dei lavori parlamentari nell'aula plenaria del Parlamento europeo a Strasburgo insieme a studenti provenienti da tutti i paesi dell'Unione europea.