skip to content

Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
 

Plenaria a Strasburgo dal 10 dicembre: scopri l'agenda

Il PE assegna il Premio Sacharov 2018 a Oleg Sentsov. I deputati esprimono il voto finale sul bilancio 2019 dell’Unione, e decidono sull'accordo commerciale UE-Giappone. Sicurezza alimentare, terrorismo, futuro dell'Europa e stato dei negoziati con il Regno Unito, sono gli altri temi all'ordine del giorno.

 .

L'Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA) dovrebbe pubblicare i dettagli delle sue valutazioni di rischio ai sensi della legislazione che sarà votata martedì.

Il Presidente della Repubblica di Cipro Nicos Anastasiades discuterà mercoledì alle 9.00 il futuro dell'Europa con i deputati e il Presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker.

Mercoledì alle 9.00 i deputati discuteranno lo stato attuale dei negoziati per l’uscita del Regno Unito dall’UE, all’indomani del voto della Camera dei comuni.

Mercoledì a mezzogiorno, il Presidente Antonio Tajani assegnerà il Premio Sacharov per la libertà di pensiero al regista ucraino Oleg Sentsov.

Sempre mercoledì, il Parlamento dovrebbe approvare l’accordo sul bilancio UE 2019, che aumenta i fondi per Erasmus+, la protezione del clima, la ricerca, le migrazioni e la disoccupazione giovanile. Sarà anche votato l'accordo di libero scambio tra UE e Giappone, il più grande accordo commerciale bilaterale mai concluso dall'UE.

La Commissione speciale sul terrorismo, che ha avviato i lavori nel settembre 2017, presenterà le proprie conclusioni che saranno votate in Plenaria mercoledì 12 dicembre.

 

Premio Sakharov 2018

Il regista Oleg Sentsov è stato condannato in Russia a 20 anni di carcere per "aver pianificato atti terroristici". Il suo processo è stato definito iniquo dalle organizzazioni internazionali. Il Parlamento europeo gli ha assegnato il Premio Sakharov 2018 per la libertà di pensiero. Dopo uno sciopero della fame durato 145 giorni, è diventato un simbolo della lotta per la liberazione dei prigionieri politici detenuti in Russia e in tutto il mondo.