skip to content

Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio D'informazione in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
 

Plenaria a Strasburgo: in apertura il ricordo di Srebrenica

Il brutale massacro di 8.000 uomini e ragazzi nella città bosniaca di Srebrenica di 20 anni fa è stato commemorato dal Presidente del Parlamento europeo Martin Schulz, durante il suo intervento in apertura della sessione plenaria, con un minuto di silenzio.

Strasburgo: l'aula plenaria del Parlamento europeo vista dalla triuna dei visitatori.
Strasburgo: l'aula plenaria vista dalla tribuna

"Questo atto di genocidio è stato uno dei peggiori crimini di guerra in Europa dalla Seconda guerra mondiale. Non sarebbe mai dovuto accadere e il nostro fallimento collettivo per evitare tale massacro ci fa vergognare", ha dichiarato Martin Schulz, rendendo omaggio alle vittime e trasmettendo le più sentite condoglianze del Parlamento alle loro famiglie.

La Vicepresidente del Parlamento europeo, Ulrike Lunacek (Verdi/ALE - AT) rappresenterà il PE a una cerimonia di commemorazione a Srebrenica l'11 luglio.

Una risoluzione sarà votata giovedì, in seguito al dibattito che si terrà lo stesso giorno alle 8,30.

 .

Modifiche all'ordine del giorno

  • Le dichiarazioni di Consiglio e Commissione sulle conclusioni del Vertice del 25-26 giugno e sulla situazione attuale in Grecia, previste per martedì, sono state posticipate a mercoledì mattina;
  • La dichiarazione della Commissione e il dibattito sul suo programma di lavoro per il 2016 sono stati anticipati a martedì pomeriggio (da mercoledì);
  • Giovedì è stata aggiunta una risoluzione sulla commemorazione di Srebrenica (discussione e votazione), e rinviati a settembre il dibattito e la votazione sulla risoluzione "Diritti dell'uomo e tecnologia nei paesi terzi".
Leggi tutto l'articolo
 

Articolo pubblicato il 7 luglio 2015