skip to content

Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio D'informazione in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
 

Plenaria dal 21 novembre 2016 a Strasburgo: scopri i temi all'ordine del giorno

In agenda questa settimana: Sicurezza europea; il futuro della Turchia nell'UE; limite alle emissioni e inquinamento atmosferico. Annuncio del vincitore del Premio Lux. I deputati incontreranno: Mario Draghi, il commissrio Valdis Dombrovskis, Federica Mogherini e il Mediatore europeo Emily O'Reilly.

Immangine della Plenaria in attesa della discussione zoom microfono - © European Union 2014 - European Parliament
Immangine della Plenaria in attesa della discussione zoom microfono - © European Union 2014 - European Parliament

Nel progetto di risoluzione che sarà discusso lunedì e votato martedì, si afferma che l'UE dovrebbe affrontare il deterioramento della sicurezza all’interno e attorno all’UE, aiutando le sue forze armate a lavorare meglio insieme, come primo passo nella costruzione di una politica di difesa comune. Per i deputati, sarebbe necessario destinare il 2% del PIL alla difesa, creare forze multinazionali e un quartiere generale operativo UE per pianificare il comando e il controllo delle operazioni comuni e per consentire all’UE di agire laddove la NATO non sia disposta a farlo.

Nella risoluzione che sarà discussa martedì e votata mercoledì, si invita l'UE a rispondere alla guerra dell’informazione da parte della Russia e delle organizzazioni terroristiche islamiche con messaggi positivi, con la sensibilizzazione e l'alfabetizzazione mediatica.

Il Parlamento voterà mercoledì le proposte per limiti nazionali più ambiziosi sulle emissioni delle principali sostanze inquinanti, tra cui NOx, particolato e biossido di zolfo, da raggiungere entro il 2030. Tali limiti sono già stati informalmente concordati con la Presidenza olandese del Consiglio. L'inquinamento atmosferico provoca circa 400 mila morti premature all'anno nell’UE.

In un dibattito con il capo della politica estera dell’UE, Federica Mogherini, previsto per martedì pomeriggio, i deputati potrebbero domandare la sospensione dei negoziati di adesione all’UE o richiedere requisiti aggiuntivi alla Turchia. Il tentativo di colpo di Stato del 15 luglio e il deterioramento della democrazia avvenuto nel paese hanno complicato le relazioni UE-Turchia. Una risoluzione sarà posta in votazione giovedì.

I deputati discuteranno lunedì sera con Mario Draghi, Presidente della Banca centrale europea (BCE), la scarsa crescita nella zona euro, geograficamente non uniforme, i tassi di inflazione bassi e la mancanza di investimenti nell'economia reale, nel contesto dell'uscita del Regno Unito dall'UE e dell’incertezza nelle prospettive economiche. Una risoluzione sarà votata martedì.

Nel dibattito di giovedì con il Vice presidente della Commissione Valdis Dombrovskis, i deputati dovrebbero sollecitare la Commissione a dare priorità agli investimenti per l’innovazione, la crescita e la creazione di posti di lavoro, a sostenere le riforme strutturali equilibrate a livello sociale e a incoraggiare le finanze pubbliche responsabili. Dombrovskis dovrebbe presentare le priorità economiche dell'UE per il 2017 e riferire in merito al lavoro di coordinamento degli Stati membri sulla politica economica del "semestre europeo".

Altri temi in agenda:
Dibattito con Federica Mogherini sulla Siria.
Dibattito con  Emily O'Reilly, Mediatore europeo sulll'incarico di Barroso alla Goldman Sachs.
Evasione fiscale: i deputati interverrano a sostengono dello scambio automatico di informazioni per monitorare i proprietari di conti correnti.
Norme sul capitale bancario: i deputati chiedono se l'aggiornamento dell'accordo “Basilea 3” potrebbe ostacolare il prestito (vedi testo interrogazione orale 10/11/2016).

Mercoledì 23 novembre il Presidente Martin Schulz, annuncerà in plenaria il vincitore del Premio LUX 2016 in presenza dei registi.

 

Articolo pubblicato il 21 novembre 2016