skip to content

Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio D'informazione in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
 

Plenaria di giugno 2016 a Strasburgo: ecco i temi all'ordine del giorno

Nell'agenda della Plenaria, lo scrutinio intermedio per il piano di investimenti di Jean-Claude Juncker, il voto sulla commissione d'inchiesta creata dopo lo scandalo Panama Papers e quello sull'elusione fiscale. I deputati chiederanno di pubblicare i criteri scientifici per ridurre l’esposizione agli interferenti endocrini, voteranno sulle nuove norme per facilitare l'accettazione transfrontaliera dei certificati e sulla lotta alle pratiche commerciali sleali della grande distribuzione. Si parlerà dei fondi di aiuto ai paesi di origine dei migranti e del Pacchetto per l'immigrazione legale. I lavori del Parlamento europeo sono trasmessi in diretta streaming.

Parlamento sStrasburgo - Esterna con fiori © European Union 2016 - European Parliament
© European Union 2016 - European Parliament

In una risoluzione non legislativa che sarà discussa lunedì e posta in votazione martedì, i deputati chiederanno alla Commissione europea di prendere provvedimenti contro le pratiche commerciali sleali nel settore alimentare e di presentare proposte per rendere trasparenti le relazioni tra produttori, fornitori e distributori di generi alimentari. I deputati sono inoltre preoccupati della sovrapproduzione e dello spreco di generi alimentari provocati dalle pratiche commerciali sleali.

I progetti previsti nell'ambito della Nuova Alleanza per la Sicurezza Alimentare (NAFSN), un'iniziativa del G8 e sostenuta dall'UE per promuovere l'agricoltura e alleviare la povertà nell’Africa sub-sahariana attraverso il coinvolgimento di partner privati, dovranno includere criteri di tutela ambientale e misure di salvaguardia contro il land grabbing, affermano i deputati in un progetto di risoluzione che sarà discusso lunedì e votato martedì.

Un nuovo piano dell'UE per affrontare le cause profonde della migrazione sarà presentato dalla Commissione europea e discusso durante la plenaria di martedì. Il "migration compact", preparato dal Primo vice-presidente della Commissione, Frans Timmermans, e dall'alto rappresentante per la politica estera dell'Ue, Federica Mogherini, prevede di utilizzare i fondi europei per promuovere investimenti privati nei Paesi d'origine dei migranti, in particolare in Africa.

Il Parlamento voterà sula proposta della Commissione per una direttiva anti-evasione mercoledì, dopo il dibattito del giorno precedente. La proposta, sulla quale i deputati sono solo consultati, vuole colmare le lacune giuridiche sfruttate dagli evasori per aggirare le imposte sulle società. I deputati dovrebbero chiedere limiti più rigorosi sulle detrazioni per i pagamenti degli interessi e un tasso effettivo di imposta sulle società del 15% sul reddito estero.

Un accordo dell'Ue con 24 Paesi, tra cui Giappone, Cina e Stati Uniti, per eliminare i dazi doganali sul commercio di 201 prodotti del settore delle tecnologie d'informazione, come ad esempio console per videogiochi, dispositivi medici per le risonanze magnetiche e touch screen, sarà discussa martedì e votata mercoledì. L'UE ha firmato l'accordo, ma deve ottenere il consenso del Parlamento per poterlo ratificare.

I primi risultati del "piano Juncker", ossia il piano d’investimenti pari a 315 miliardi di euro della Commissione europea, saranno discussi mercoledì in Plenaria. Avviato l’anno scorso, il Fondo europeo per gli investimenti strategici (EFSI) mira ad impiegare fondi pubblici e privati per rilanciare la crescita economica dopo la crisi finanziaria globale. Dopo aver presentato la sua prima relazione il 2 giugno, la Commissione ha proposto di estendere il piano oltre i tre anni originali e aumentare le risorse per le piccole e medie imprese.

Il Parlamento si esprimerà mercoledì sulla proposta di istituire una commissione d'inchiesta per esaminare le rivelazioni "Panama Papers " e le relative modalità finanziarie delle società off-shore e dei loro beneficiari finali.

Lo stesso giorno, il Parlamento dovrebbe ribadire la richiesta alla Commissione europea di pubblicare i criteri scientifici necessari a identificare e ridurre l'esposizione alle sostanze chimiche che interferiscono con le attività ormonali. I criteri sarebbero dovuti essere resi pubblici entro la fine del 2013.

Il presidente della repubblica di Bulgaria, Rosen Plevneliev, terrà un discorso al Parlamento europeo mercoledì alle 12. Il futuro dell'Europa e le attuali sfide che l'UE sta affrontando dovrebbero essere tra i temi affrontati.

I possibili metodi per migliorare lo scambio di informazioni tra le autorità di polizia degli Stati membri e le agenzie dell'UE e per garantire che i sistemi informativi siano pienamente interoperabili saranno al centro del dibattito tra i deputati, la Commissione e il Consiglio mercoledì pomeriggio.

Secondo le due risoluzioni non vincolanti che saranno poste in votazione mercoledì, la Commissione dovrebbe ritirare le autorizzazioni all'utilizzo di garofani resistenti agli erbicidi e mais geneticamente modificato.

I deputati chiederanno alla Commissione e ai ministri dell'UE di condannare la decisione del Giappone di riprendere la caccia alle balene, decisione che prevede l’uccisione di 333 esemplari di balenottera rostrata solo nel periodo 2015-2016. Sulla base delle interrogazioni orali a Consiglio e Commissione si terrà un dibattito in Plenaria mercoledì.

I deputati intendono sollecitare, in un dibattito previsto per mercoledì pomeriggio, gli Stati membri ad aggiornare gli strumenti di difesa commerciale dell'UE, chiedendo di sbloccare i progetti di legge sulla difesa commercial - in sede di Consiglio da più di due anni - in modo da posizionare favorevolmente l'UE nella lotta alla crisi del settore siderurgico anche nel contesto della domanda della Cina per lo status di economia di mercato.

Nel progetto di risoluzione che sarà votato mercoledì, si chiede all'Italia di rinunciare al segreto di Stato per l'ex capo del Servizio per le informazioni e la sicurezza militare (SISMI) e il suo vice, nonché per tre ex membri del SISMI coinvolti nel caso del rapimento dell'imam egiziano Abu Omar, avvenuto nel febbraio 2003, al fine di garantire che la giustizia proceda senza ostacoli. Con questa richiesta, i deputati accolgono la sentenza della Corte europea dei diritti dell'uomo del 23 febbraio 2016, secondo cui le autorità italiane erano a conoscenza delle torture perpetrate.

Il Parlamento voterà giovedì nuove norme comunitarie che faciliteranno la libera circolazione dei cittadini semplificando le procedure per dimostrare l'autenticità di alcuni documenti pubblici, come i certificati di nascita o di matrimonio, ottenuti in altri Stati membri. Per evitare la necessità di ricorrere a traduzioni, le disposizioni introdurranno nuovi moduli UE multilingue da allegare ai documenti.

Le raccomandazioni del PE per aumentare la competitività del settore della fornitura ferroviaria europea e per proteggerlo dalla concorrenza sleale all'estero saranno presentate in un progetto di raccomandazioni alla Commissione europea, che sarà discusso e posto in votazione giovedì.

 

Articolo pubblicato il 3 giugno 2016