skip to content

Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio D'informazione in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
 

Plenaria di settembre a Strasburgo: scopri l'agenda

La discussione prioritaria della plenaria sarà sullo Stato dell’Unione. Altri temi: WiFi in aree pubbliche, prodotti e servizi per disabili, gas, rischi alimentari, clima, armi, fondi per terremoti in Italia e per lotta alla disoccupazione. Per la politica estera: flussi migratori, Nord-Corea, relazioni UE Turchia e America latina. Al voto la commissione speciale anti-terrorismo.

In discussione lunedì e martedì al voto, la proposta di adesione alla convenzione del Consiglio d'Europa sulla prevenzione e la lotta contro la violenza nei confronti delle donne e la violenza domestica (cosidetta Convenzione di Istanbul).

Il Parlamento discuterà e voterà in via definitiva martedì un programma comunitario che dovrebbe consentire la creazione di oltre 5 mila connessioni internet wireless nelle aree pubbliche (ospedali, biblioteche, ecc.) e un sistema univoco di autenticazione in tutta l'Unione europea.

Gli Stati membri che si trovano ad affrontare una perturbazione della fornitura di gas potranno contare sull'aiuto dei paesi vicini, secondo le nuove norme concordate informalmente dai deputati e dai ministri per rafforzare la sicurezza dell'approvvigionamento di gas in tutta l'UE. I deputati ne discutono e votano martedì.

La contaminazione delle uova con l'insetticida Fipronil, che ha colpito quasi tutti i Paesi dell'UE, e le proposte per migliorare il sistema europeo di allerta rapido saranno i temi discussi martedì mattina da Parlamento, Commissione e Consiglio.

La Plenaria approverà martedì la composizione della commissione speciale contro il terrorismo (commissione TERR). Sarà composta da 30 membri e la sua prima riunione si terrà giovedì.

Molti gli argomenti in agenda martedì per la discussione con l'Alto rappresentante dell'Unione per gli affari esteri e la politica di sicurezza, Federica Mogherini: dai i test missilistici e nucleari condotti dalla Corea del Nord, al futuro della Turchia in Europa e il suo continuo arretramento su Stato di diritto, diritti umani e libertà dei media; da come promuovere il partenariato strategico fra l’UE e i paesi dell’America latina (una risoluzione sarà votata mercoledì), a come arginare i flussi migratori verso l'UE, in particolare attraverso la rotta del Mediterraneo.

Il Parlamento discuterà, mercoledì mattina in Plenaria, i risultati conseguiti dalla Commissione Jean-Claude Juncker a metà del suo mandato e come garantire un'Unione europea forte e impegnata a proteggere i propri cittadini e a creare crescita economica e occupazione. Segui la diretta su http://www.soteu.eu/.

Lo stanziamento di circa 1,2 miliardi di euro in aiuti UE, per riparare i danni causati dai terremoti nel centro Italia nel 2016 e nel 2017, sarà approvato in via definitiva mercoledì in Plenaria. I terremoti hanno colpito Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria, con un bilancio di 333 morti e oltre 30 mila tra sfollati e bisognosi di assistenza.

Secondo il progetto normativo che sarà discusso mercoledì e votato giovedì, i prodotti e i servizi basilari come telefoni, bancomat, terminali di pagamento, biglietterie e macchine per il check-in dovranno essere resi maggiormente accessibili alle persone con disabilità.

Il Parlamento voterà mercoledì nuove norme UE per la riduzione delle emissioni di gas a effetto serra e l’aumento della capacità di assorbimento di CO2 delle foreste.

I deputati chiederanno mercoledì agli Stati membri di garantire una corretta applicazione delle  regole sul controllo delle esportazioni di armi e, se necessario, di istituire un'autorità UE per garantirne il rispetto.

I deputati voteranno mercoledì lo stanziamento di mezzo miliardo di euro per finanziare ulteriormente l’Iniziativa per l'occupazione giovanile (YEI).

 

Articolo pubblicato venerdì 8 settembre 2017