skip to content

Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio D'informazione in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
 
 .

Polish Your Cinema - A Roma dalla Polonia tre film "da Oscar"

Sabato 21 febbraio, presso l'Istituto Polacco di Roma, CiakPolska festeggia le 4 nominations agli Oscar® 2015 per il cinema polacco. Sarà proiettato "Ida", di Paweł Pawlikowski, candidato per le categorie Miglior Film in lingua straniera e Fotografia, e vincitore del Premio LUX del Parlamento europeo 2014. Gli altri due film in programma sono nominati nella categoria Miglior Cortometraggio Documentario: "La nostra maledizione (Nasz klątwa)" di Tomasz Śliwiński, e "Joanna" di Aneta Kopacz. Proiezioni a partire dalle ore 19,30.

 

Ida

di Paweł Pawlikowski

2013, 80’, v.o. con sottotitoli in italiano

Polonia 1962. Anna sta per farsi suora nel convento in cui vive sin da bambina. Prima di prendere i voti viene messa al corrente dell’esistenza di una parente ancora viva, Wanda, sorella di sua madre. Anna viene a sapere che la zia, un ex procuratore comunista, è ebrea; anche Anna è ebrea e il suo vero nome è Ida. Le due donne intraprendono dunque un viaggio alla scoperta di sé stesse e del loro comune passato.

 

La nostra maledizione (Nasz klątwa)

di Tomasz Śliwiński

2013, 27’, v.o. con sottotitoli in italiano

Il film racconta la vita del regista, di sua moglie e del piccolo Leo, affetto dalla Sindrome da Ipoventilazione Centrale Congenita (CCHS), detta anche "maledizione di Ondine", una malattia che colpisce una piccola percentuale di neonati. Tale difetto comporta la cessazione della respirazione durante il sonno da parte delle persona che ne è affetta, come per il cavaliere maledetto dalla ninfa Ondine a causa del suo tradimento.
Fronteggiando paure e incertezze, i genitori cercano di dare a Leo un'infanzia normale e felice e, in un blog, testimoniano e condividono con gli altri la loro esperienza quotidiana.

 

Joanna

di Aneta Kopacz

2013, 40’, v.o. con sottotitoli in italiano

Joanna è una giovane donna bella e intelligente. Nell'aprile 2010 le viene diagnosticato il cancro e i medici le danno solo 3 mesi di vita. Promette allora a suo figlio di combattere e fare di tutto per rimanere in vita il più a lungo possibile. Per lui comincia a scrivere un blog; scrive quotidianamente in modo semplice e preciso. Per molti lettori Joanna diventa rapidamente un'icona di una vita semplice attenta alle piccole gioie. Il film mostra stralci della vita di Joanna, del marito Piotr e del piccolo Jaś. Un film sulla vita, l'amore e la morte.

 

Articolo pubblicato il 21 febbraio 2015