skip to content

Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio D'informazione in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
 

Premio del cittadino europeo 2015 - Cerimonia nazionale a Firenze

L'Istituto di Medicina Solidale Onlus - IMES, Medici con l'Africa - CUAMM, Don Michele De Paolis - Associazione Comunità sulla strada di Emmaus e Gaia Ferrara - Viandando: sono questi i quattro vincitori italiani, fra i 47 provenienti dai 28 Paesi dell'Unione europea, per l'edizione 2015 del Premio del Cittadino europeo. La premiazione si svolgerà a Firenze presso gli Archivi storici dell'Unione europea a Villa Salviati, venerdì 18 settembre 2015.

Villa Salviati - Sede degli Arhcivi storici dell'UE
Villa Salviati - Sede degli Arhcivi storici dell'UE

Dalla sua prima edizione, svoltasi nel 2008, il Premio "Cittadino europeo" viene assegnato a singoli cittadini, gruppi di persone o associazioni distintesi nell'impegno per una maggiore integrazione europea, promotori concreti di dialogo tra i popoli, testimoni quotidiani dei valori contenuti nella Carta dei diritti fondamentali dell'Unione europea.

L'Istituto di Medicina Solidale Onlus - IMES, Medici con l'Africa - CUAMM, Don Michele De Paolis - Associazione Comunità sulla strada di Emmaus e Gaia Ferrara - Viandando, sono risultati essere i vincitori italiani dell'edizione 2015.

La cerimonia di premiazione prevede, ogni anno, due fasi distinte: un riconoscimento celebrato a livello nazionale e, successivamente a Bruxelles, una cerimonia che coinvolge tutti i vincitori dai 28 paesi dell'Unione.

La cerimonia di premiazione nazionale, organizzata in collaborazione con l'Istituto Universitario Europeo, si svolgerà a Firenze venerdì 18 settembre 2015, presso la sede degli Archivi storici dell'Unione europea a Villa Salviati.

 

Chi sono i vincitori

L'Istituto di Medicina Solidale Onlus - IMES, è un'Associazione di volontariato che opera dal 2004 in varie aree della periferia romana a favore delle persone socialmente svantaggiate o emarginate, per garantire loro il diritto alla salute. Il suo obiettivo è contrastare il diffondersi di patologie legate alla povertà, accogliendo chiunque chieda di essere curato senza frapporre ostacoli di natura culturale, politica, etnica e burocratica.

Medici con l'Africa - CUAM. Nata nel 1950, è la prima ONG italiana in campo sanitario e la più grande organizzazione italiana per la promozione e la tutela della salute delle popolazioni africane. Presente in modo capillare sul territorio africano, è stata fin da subito attiva nel contrasto al virus Ebola. Medici con l'Africa svolge la sua attività negli ospedali, ma anche nelle scuole e università, favorendo una cultura di solidarietà e cooperazione tra i popoli in un'ottica di perseguimento di pace e giustizia.

Don Michele De Paolis - Associazione Comunità sulla strada di Emmaus. Don Michele De Paolis è stato tra i fondatori dell'Associazione e il principale fautore del Progetto "Accoglienza minori stranieri presso il Villaggio Don Bosco". Il villaggio si propone come spazio multietnico, dove sperimentare la scoperta e la valorizzazione della diversità. Don Michele era nato nel 1921 ed è scomparso nell’ottobre 2014, dopo 66 anni di sacerdozio e una vita spesa per i più deboli.

Gaia Ferrara - Viandando. Insieme all’associazione Viandando, di cui è fondatrice e direttrice, si impegna a diffondere informazioni corrette e incentivare la riflessione e il dibattito sulle tematiche connesse al fenomeno delle migrazioni, per affermare un approccio diverso alla questione dei flussi di persone in viaggio e in arrivo, sempre più numerose, nelle nostre comunità.

 
Il banner del Premio del cittadino europeo - Civi Europaeo Praemium
Il banner del Premio del cittadino europeo - Civi Europaeo Praemium