skip to content

Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio D'informazione in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
 

Premio Sakharov 2017 all'Opposizione democratica in Venezuela

Il Presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani e i leader dei gruppi politici assegnano all'Opposizione democratica in Venezuela il Premio Sakharov per la libertà di pensiero 2017. La cerimonia di premiazione si terrà a Strasburgo il 13 dicembre.

La Conferenza dei Presidenti ha deciso oggi di assegnare il Premio Sakharov 2017 all'Opposizione democratica in Venezuela: l'Assemblea nazionale (Julio Borges ne è il Presidente) e tutti i prigionieri politici nella lista del Foro Penal Venezolano, rappresentati da Leopoldo López, Antonio Ledezma, Daniel Ceballos, Yon Goicoechea, Lorent Saleh, Alfredo Ramos e Andrea González.

La situazione in Venezuela è andata seriamente peggiorando: il Paese sta attraversando una crisi politica, sono in pericolo i valori democratici, i diritti umani e l’economia, e il clima è di crescente instabilità politica e sociale. Il partito al potere ha continuamente limitato lo Stato di diritto e l'ordine costituzionale, e nel marzo 2017 la Corte suprema ha tolto il potere legislativo all'Assemblea nazionale eletta democraticamente. Il numero dei prigionieri politici è salito a oltre 600; dall'inizio dell'anno sono stati uccisi oltre 130 oppositori e più di 500 sono stati arrestati arbitrariamente.

“Oggi - ha dichiarato il Presidente Tajani - abbiamo il dovere di denunciare, ancora una volta, l’inaccettabile situazione del Venezuela. La dittatura di Maduro ha privato i cittadini venezuelani dei loro diritti fondamentali, facendo precipitare il paese in una spirale di crisi economica, sociale, istituzionale e umanitaria". Il Parlamento europeo fa sentire dunque la propria voce "contro un regime che tiene in ostaggio milioni di uomini e donne, calpestando ogni giorno la loro stessa dignità" e con questo riconoscimento offre il suo "totale sostegno all’Assemblea Nazionale del Venezuela, eletta democraticamente".

"Vogliamo anche lanciare un appello per una transizione pacifica verso la democrazia che il popolo venezuelano, oggi più che mai, non cessa disperatamente di invocare", ha detto Tajani, che manifesta a nome del PE la vicinanza al popolo venezuelano: "a coloro che sono stati imprigionati ingiustamente per aver espresso la propria opinione; a chi, quotidianamente, lotta per sopravvivere a un regime brutale; alle famiglie in lutto per la perdita dei propri cari durante mesi di ininterrotta pacifica protesta per la libertà”.

Il video integrale dell'intervento del Presidente Antonio TajaniLeggi l'intero articolo
 

Gli altri finalisti del Premio Sakharov 2017

L'Opposizione democratica in Venezuela era stata inserita nella rosa dei finalisti insieme all'attivista guatemalteca Aura Lolita Chavez Ixcaquic e al giornalista svedese-eritreo Dawit IsaakMustafa Dzhemilev. Scopri di più sui finalisti del Premio Sakharov 2017.

 

Articolo pubblicato il 26 ottobre 2017