skip to content

Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
 

Proposte per una nuova strategia UE contro il terrorismo

Sulla base dei lavori della commissione speciale, che ha presentato il 12 dicembre le sue conclusioni in  plenaria, il Parlamento ha approvato delle proposte per affrontare la radicalizzazione sia online che offline, migliorare l'interoperabilità dei dati e sostenere le vittime.

In una risoluzione non legislativa approvata mercoledì con 474 voti in favore, 112 voti contrari e 75 astensioni, il Parlamento propone di rafforzare il ruolo delle agenzie dell'Unione europea, come Europol e l’Agenzia europea per la gestione operativa dei sistemi IT su larga scala (eu-LISA).

Tra le proposte anche la definizione comune di "vittima del terrorismo", e la creazione di un centro di coordinamento dell'UE

I deputati esprimono preoccupazione per l'insufficiente scambio di dati tra le agenzie come tra gli Stati membri e le autorità dell'UE. Sottolineano l'importanza del pieno rispetto dei diritti fondamentali, tra cui la protezione dei dati e la libertà di espressione, nell'adozione di misure antiterrorismo.

Leggi l'intero articolo
 

Pubblicato il 13 dicembre 2018