skip to content

Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio D'informazione in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
 

Proteggere i minori dagli abusi sessuali

Rimuovere rapidamente i contenuti illegali dalla rete o bloccare l’accesso, adottare misure contro i reati online, rafforzare la cooperazione di polizia e giudiziaria per proteggere i bambini migranti: queste alcune delle misure previste nella risoluzione votata giovedì dal PE.

 .

I deputati hanno approvato giovedì una risoluzione non legislativa che valuta l’attuazione della direttiva UE del 2011 sulla lotta contro l’abuso sessuale sui minori. Il testo è stato approvato con 597 voti in favore, 6 contrari e 20 astensioni.

Sul fronte del web, gli Stati membri dovrebbero collaborare più strettamente tra loro, con Europol, Interpol e con l’industria informatica, per arginare la diffusione di materiale pedopornografico e proteggere i minori da abuso e sfruttamento sessuale. Il Parlamento chiede misure adeguate contro la criminalità, lo stalking, la pubblicazione di immagini intime, l'adescamento online.

Nella risoluzione si esortano i paesi UE a condividere informazioni sugli autori di reati sessuali nei confronti di minori, fornire aiuto e sostegno- legale e psicologico-, garantendo anche il diritto all'ascolto, alle vittime di abuso e sfruttamento sessuale.

Leggi tutto il comunicato stampa
 

Pubblicato il 14 dicembre 2017