skip to content
 
 
 

Proteggere le frontiere UE contro il terrorismo in Europa

Grazie al regolamento approvato giovedì, tutti i cittadini dell'UE e di Paesi terzi che entrano o escono dalle frontiere dell'Unione saranno sistematicamente controllati grazie a banche dati, come quella sui documenti persi oppure rubati.

Le nuove norme sono state già state informalmente concordate dai negoziatori del Parlamento e dal Consiglio dei Ministri del 5 dicembre 2016.

La risoluzione è stata approvata con 469 voti a 120, con 42 astensioni.

Il regolamento entrerà in vigore il ventesimo giorno successivo alla sua pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell'UE. Le norme saranno quindi immediatamente esecutive e, nella maggior parte degli Stati membri, contemporaneamente. Danimarca, Regno Unito e l'Irlanda hanno scelto di non essere escluse dalle nuove regole.

Continua nella lettura dell'articolo - Servizio stampa del Parlamento europeo
 

Pubblicato il 16 febbraio 2017