skip to content

Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio D'informazione in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
 
29/01/2015

Quale futuro per l'energia in UE? Šefčovič e i deputati a confronto

L'Unione europea rischia costantemente di essere a corto di energia. Il 10% delle famiglie non può permettersi il riscaldamento adeguato e troppa energia viene sprecata, ha indicato il Vice presidente della Commissione per l'Unione energetica, Maroš Šefčovič alle commissioni ITRE - Industria, ricerca ed energia - ed ENVI - Ambiente, sanità pubblica e sicurezza alimentare - il 27 gennaio.

Maroš Šefčovič ha presentato la sua visione per un'unione energetica che affronti queste e altre sfide, e ascoltato le priorità e le preoccupazioni espresse dai deputati.

Il Commissario ha sottolineato che il testo definitivo sull'unione energetica sarà presentato entro la fine di febbraio e comprende la posizione dell'UE sull'accordo globale sul clima di Parigi, così come le proposte legislative per raggiungere gli obiettivi energetici e climatici dell'UE entro il 2030.

Una delegazione del Parlamento europeo parteciperà al seminario inter-parlamentare che si svolgerà in Turchia i primi di febbraio. Sarà l'occasione per discutere le questioni energetiche, compresa l'efficienza energetica e la sicurezza degli approvvigionamenti, con i rappresentanti dei paesi dei Balcani occidentali e le controparti turche.

Leggi l'articolo completo