skip to content

Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio di collegamento in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
 

Questa settimana a Bruxelles: commissioni e preparazione della plenaria

I deputati discuteranno nuovamente sulla situazione dello stato di diritto in Polonia. I diritti dei cittadini dopo l'uscita del Regno Unito dall'UE saranno al centro della discussione in un'audizione pubblica. I gruppi politici prepareranno la prossima plenaria, dal 5 febbraio a Strasburgo.

Dopo la decisione della Commissione europea di invocare l’Articolo 7 del trattato sull'Unione europea contro la Polonia, paese considerato a evidente rischio di violazione dei valori europei, la commissione Libertà civili del Parlamento europeo voterà lunedì una risoluzione sulla situazione dello Stato di diritto e della democrazia nel paese.

Un’audizione pubblica con deputati, esperti nazionale e attivisti, farà il punto giovedì 1 febbraio 2018 sulla situazione dei diritti dei cittadini dopo l’annuncio del Consiglio europeo dei progressi sufficienti nei negoziati per l’uscita del Regno Unito dall’UE, in vista del passaggio alla fase successiva. Il Parlamento chiede che l’insieme dei diritti di cui i cittadini attualmente godono siano integrati nell’accordo di uscita, che garantisca inoltre reciprocità, equità, simmetria e non discriminazione per i cittadini dell’Unione.

 

Preparazione della Plenaria

I Gruppi politici prepareranno i dibattiti e i voti in vista della sessione plenaria di febbraio 2018 a Strasburgo, che includeranno tra gli altri la fine del geo-blocking ingiustificato, il sistema di scambio di quote emissione, la composizione del Parlamento, la situazione dei diritti umani in Turchia e le minacce allo stato di diritto dopo la riforma del sistema giudiziario in Romania.

I deputati parleranno anche del lavoro della Banca Centrale Europea con il suo Presidente, Mario Draghi, e continueranno la loro discussioni con i capi di Stato e governo dei Paesi UE sul futuro dell’Europa, questa volta con il Primo ministro croato Andrej Plenkovic.

 

Agenda del Presidente

Il Presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani, sarà lunedì a Siviglia per ricevere il Premio Alberto Jiménez-Becerril per il suo impegno nella lotta contro il terrorismo. Il premio riconosce il ruolo motore del Parlamento europeo per migliorare il coordinamento tra Stati membri nel combattere il terrorismo.

Mercoledì il Presidente sarà in Serbia per incontrare il Presidente della Repubblica Aleksandar Vučić, la Presidente dell’Assemblea Nazionale Maja Gojkovic (entrambi gli incontri seguiti da una conferenza stampa) e la Primo Ministro Ana Brnabić. A Belgrado, il Presidente Tajani terrà un discorso allo “EU Convent”, un forum di dibattito permanente sull’accesso della Serbia all’UE con parti politiche e società civile. Infine, parteciperà a un evento sulla crescita e la creazione di impiego.

Leggi il comunicato stampa del Parlamento europeo
 

Articolo pubblicato il 29 gennaio 2018