skip to content

Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio D'informazione in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
 
19/01/2015

Questa settimana a Bruxelles le riunioni delle commissioni parlamentari

I deputati discuteranno di accordo per il commercio transatlantico TTIP, lotta alle frodi nei finanziamenti europei, sicurezza alimentare. Al via gli incontri con i ministri lettoni, che spiegheranno quali sono i loro obiettivi per i prossimi sei mesi di presidenza UE. Il Segretario generale della Lega araba El Araby vedrà i deputati della commissione affari esteri per uno scambio di opinioni su come combattere gi estremismi in Europa e nel mondo arabo. Si parlerà di diritti umani in Ungheria; alcuni giovani partecipanti a EYE 2014 presenteranno ai deputati le loro proposte per un'Europa migliore.

Bruxelles: il Parlamento europeo
Bruxelles: il Parlamento europeo

Martedì scambio di opinioni tra i deputati della commissione affari esteri e Nabil El Araby, segretario generale della lega araba, sull'evoluzione della situazione nel Mediterraneo e Medio oriente, in particolare in Siria, Iraq, Libia ed Egitto.

La commissione controllo del budget voterà mercoledì misure a protezione degli introiti destinati al budget dell'UE e spesi attraverso i programmi europei, sulla base del rapporto annuale della CE per il 2013 relativo alla protezione degli interessi finanziari dell'Unione. sono state registrate infatti 1.600 irregolarità fraudolente per 309 milioni di euro di fondi europei, in particolare per l'agricolltura e la coesione.

Ancora mercoledì si svolgerà il primo dibattito della commissione commercio internazionale sul nuovo progetto di posizione sull'accordo di partenariato transatlantico di commercio e investimento (TTIP) ed esame dei progressi ottenuti fino a oggi nel corso dei negoziati. Giovedì, discussione sui risultati della recente consultazione della Commissione europea sulle possibili disposizioni per regolare le dispute tra investitori e Stati.

In seguito allo scandalo della carne di cavallo, la commissione ambiente si pronuncerà mercoledì su una risoluzione nella quale si chiede alla CE di proporre una nuova legislazione che permetta l'etichettatura del paese d'origine sulla carne utilizzata nei prodotti trasformati. Secondo un'inchiesta della Commissione infatti, il 90% dei consumatori desidererebbe disporre di questa informazione al momento dell'acquisto di alimenti trasformati.

Giovedì la commissione libertà civili dibatterà dei diritti dell'uomo in Ungheria in presenza di Zoltán Kovács, portaparola internazionale del governo ungherese, Veronika Mora, direttrice dell'ONG Okotars Alapitvany, e Attila Mong, giornalista ed editore di Atlatszo.hu.

Per tutta la settimana le commissioni parlamentari, nell'ambito delle proprie competenze, incontreranno i ministri del governo lettone sul programma di presidenza dell'UE. I punti principali saranno: competitività, Europa digitale, impegno. La Lettonia ha rilevato la staffetta in gennaio e sarà alla guida del Consiglio fino a giugno 2015.

Brevi audizioni saranno organizzate nel corso della settimana nelle diverse commissioni parlamentari a seguito dell'incontro (EYE) che ha visto migliaia di giovani riuniti a Strasburgo nel maggio 2014 per presentare ai deputati le loro idee per un'Europa migliore.