skip to content

Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
 

Questa settimana a Bruxelles: scopri l'agenda

In discussione e al voto nelle commissioni parlamentari, nuove norme per la vendita di prodotti più sicuri in UE, combattere frodi e reati online, riformare il sistema dell'IVA. I gruppi politici preparano la prossima plenaria e, con la Conferenze dei presidenti, il SOTEU.

La commissione per il mercato interno e la protezione dei consumatori voterà lunedì una nuova legislazione per impedire la vendita di prodotti pericolosi nella UE. Le nuove disposizioni, se approvate, incoraggeranno la cooperazione tra le autorità nazionali e miglioreranno i controlli sui prodotti venduti online o importati da paesi terzi. Ispezioni hanno rilevato che il 32% dei giocattoli, il 58% dei prodotti elettronici, il 47% dei prodotti da costruzione e il 40% dei dispositivi di protezione individuale non sono conformi ai requisiti UE in materia di sicurezza e di informazione dei consumatori.

Una nuova proposta per combattere le frodi legate ai pagamenti non in contanti (carte, addebito diretto, pagamenti mobili) sarà votata lunedì dalla commissione libertà civili, giustizia ed affari interni. Il progetto di legge mira a introdurre la definizione di reato online, il livello minimo delle pene massime e disposizioni sui diritto delle vittime della criminalità informatica oltre a migliorare la cooperazione giudiziaria in materia penale.

Ancora lunedì, i membri della commissione per i problemi economici e monetari sono chiamati a votare una riforma approfondita del sistema europeo dell'IVA con l’obiettivo di facilitare e semplificare gli scambi intra-UE e di combattere più efficacemente le frodi. La riforma al voto si basa sul principio di destinazione in base al quale merci e servizi sono soggetti alle aliquote IVA dello Stato membro di destinazione e prevede la creazione di uno sportello unico per la dichiarazione, il pagamento e la detrazione dell'IVA.

La Conferenza dei presidenti (che riunisce il Presidente del Parlamento europeo e i leader dei gruppi politici) incontrerà giovedì il presidente della Commissione Jean-Claude Juncker per preparare il dibattito sullo stato dell'Unione (SOTEU).

 

Preparazione della plenaria

I gruppi politici si prepareranno per il dibattito sullo stato dell'Unione (#SOTEU) con il presidente della Commissione Jean-Claude Juncker, che si terrà il 12 settembre mattina a Strasburgo.

I gruppi discuteranno inoltre dell'ordine del giorno di questa sessione plenaria (dal 10 al 13 settembre), che prevede un dibattito sul futuro dell'Europa con il primo ministro greco Alexis Tsipras e dei voti sulla riforma delle norme europee sul copyright, del Corpo europeo di Solidarietà, sulla resistenza antimicrobica, sulla sicurezza informatica e sulle sanzioni comunitarie contro il riciclaggio di denaro.

I deputati saranno inoltre chiamati a votare sull'eventuale attivazione della procedura volta a determinare se l'Ungheria stia violando o meno i valori fondanti dell'UE.

 

Pubblicato il 3 settembre 2018