skip to content

Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio D'informazione in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
 
05/01/2015

Questa settimana al PE: standard per i mercati finanziari, lotta al terrorismo e diritto all'informazione, Anno europeo dello sviluppo, preparazione della plenaria

Questa settimana i deputati si riuniscono nelle commissioni parlamentari per discutere l'aumento di regole di trasparenza e affidabilità dei mercati finanziari a seguito dello scandalo LIBOR/EURIBOR, di accesso all'informazione e lotta al terrorismo e per preparare la prima sessione plenaria del 2015. I deputati rivedranno il lavoro svolto dalla presidenza uscente dell'UE e discuteranno il programma della presidenza di turno, che passa alla Lettonia. Questa settimana si apre inoltre a Riga l'Anno europeo dedicato allo sviluppo.

La commissione Affari economici e monetari dibatterà giovedì delle regole per aumentare la trasparenza e l'affidabilità degli indici di riferimento che possono avere ripercussioni sui tassi dei mercati finanziari chiave o sui costi dei contratti finanziari, come ad esempio le ipoteche. La proposta legislativa di regolare tali standard a livello europeo a seguito degli scandali della London Interbank Offered Rate (LIBOR) e della Euro Interbank Offered Rate (EURIBOR).

Il rifiuto di Europol di autorizzare il pubblico accesso all'informazione sull'implementazione del TFTP EU-USA (Terrorist Finance Tracking Programme), fermamente condannato dal Mediatore europeo Emily O'Reilly, sarà discusso giovedì in commissione Libertà civili alla presenza del mediatore e del supervisore indipendente per la protezione dati di Europol.

Una delegazione della commissione Sviluppo si recherà a Riga (Lettonia) per l'evento inaugurale dell'Anno europeo per lo sviluppo 2015.

I Gruppi politici prepareranno la sessione plenaria in programma a Strasburgo dal 12 al 15 gennaio. Si attende il voto dei deputati sulle disposizioni relative agli OGM, sulla risoluzione concernente il programma di lavoro della Commissione europea per il 2015 e la libertà di stampa in Turchia. Il nuovo Presidente del Consiglio europeo, Donald Trusk, è atteso per discutere sui risultati del summit UE dello scorso dicembre. Il lavoro della presidenza uscente dell'Unione sarà passato in rassegna con il premier italiano Matteo Renzi, e si discuterà con il primo ministro lettone Laimdota Straujuma del programma per i prossimi sei mesi.

Il briefing pre-sessione per la stampa con i portaparola dei gruppi politici è in programma venerdì alle ore 11 (“Anna Politkovskaya” EP Press conference room).