skip to content

Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio D'informazione in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
 
16/03/2015

Questa settimana al PE: Ucraina, TTIP e politica di vicinato

Questa settimana i deputati voteranno gli aiuti destinati all'Ucraina e discuteranno l'accordo commerciale di libero scambio UE-USA. Le delegazioni del PE visiteranno Washington ed Erevan per discutere la protezione dei dati con i rappresentanti degli Stati Uniti e le relazioni tra l'Unione europea ed i suoi vicini orientali.

Un anno dopo l'effettiva annessione della Crimea da parte della Russia, i deputati della commissione per la Sicurezza e la difesa (SEDE) si confronteranno sulla situazione in Ucraina. Gli stessi deputati discuteranno lunedì le strategie di difesa on line con i rappresentanti dell'Agenzia europea per la sicurezza delle reti e dell'informazione, il servizio europeo per l'azione esterna e l'Agenzia europea per la difesa.

Un accordo con la Presidenza del Consiglio sulla diffusione di un sistema di allerta a bordo delle vetture che contatti automaticamente il "112" (e-Call), sarà votato martedì in commissione mercato interno. Il sistema permette ai servizi di soccorso d'intervenire più rapidamente e anche di salvare vite umane.

Mercoledì la commissione commercio internazionale e la commissaria al commercio, Cecilia Malmström, discuteranno sulle proposte per le disposizioni a protezione degli investimenti e sul regolamento per la risoluzione delle controversie tra investitori e Stati (RDIE) nel quadro deli negoziati sul TTIP tra UE e Stati Uniti. I deputati ascolteranno anche alcuni esperti nel corso di un'audizione pubblica sui vantaggi potenziali del TTIP per viaggiatori, professionisti, consumatori e imprenditori europei.

Giovedì i deputati della commissione commercio internazionale si pronunceranno sulla possibilità di assegnare fino a 1,8 miliardi di euro all'Ucraina, come aiuto macro-finanziario dell'UE in favore della stabilizzazione economica e politica e delle riforme nel paese. Si tratterebbe dell'aiuto più importante mai assegnato dall'UE a un paese terzo nel quadro del programma di assistenza macro-finanziaria (AMF).

La protezione dei dati, la sorveglianza di massa e le iniziative antiterrorismo, in particolare i dati sui dossier passeggeri (PNR) saranno tra i soggetti abbordati da una delegazione della commissione libertà civili che sarà a Washington per incontrare i membri del Congresso americato e i rappresentanti del governo. I deputati europei informeranno i loro omologhi americani sulla riforma relativa alla protezione dei dati e sulla proposta UE per il PNR (da lunedì a venerdì).

Il miglioramento delle relazioni tra l'UE e i suoi vicini orientali, in un contesto che ha radicalmente cambiato lo scorso anno dopo l'aggressione della Russia e gli eventi in Ucraina, oltre che la possibilità di firmare accordi di associazione con alcuni paesi della regione saranno oggetto di un dibattito nel corso di una riunione di tre giorni dell'Assemblea parlamentare Euronest a Erevan in Armenia. Euronest riunisce membri dei parlamenti di Armenia, Azerbaijan, Georgia, Moldavia, Ucraina ed europeo (da lunedì a venerdì).

Il Presidente del PE Martin Schulz visiterà la Cina dove incontrerà il presidente Xi Jinping e alti rappresentanti del governo cinese. Giovedì parlerà al Consiglio europeo.