skip to content

Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio D'informazione in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
 

RegionEuropa: domenica 19 novembre 2017 ore 11.30 su Rai3

Pubblichiamo in questa pagina l'anteprima di RegionEuropa, il settimanale della TGR RAI dedicato all'attualità europea, che racconta il rapporto delle istituzioni locali e dei territori italiani con le Istituzioni europee.

Focus glocal sulle problematiche delle bonifiche nelle zone idriche in Italia ed in Europa e sul “piano Africa” varato dall’UE per il continente al centro della puntata di domenica 19 novembre del settimanale europeo della Tgr “RegionEuropa”, curato da Dario Carella ed in onda su Rai 3 dalle 11,30 a mezzogiorno ed in diretta straming sul web al sito www.rainews.it/TGR .

Antonio Silvestri spiega come l’ ANBI, l’Associazione dei consorzi di bonifica, abbia stretto un patto con analoghe associazioni del Sud Europa per far valere gli interessi e i problemi comuni rispetto ai Paesi del Nord Europa che, invece, hanno problematiche differenti. Il Presidente di Anbi, Vincenzi, sottolinea al settimanale europeo della Testata Regionale la necessità di utilizzare i finanziamenti previsti sia dai fondi della coesione, sia da quelli del piano Junker, per mettere mano a infrastrutture strategiche per la difesa del suolo e per rifornire di acqua l’agricoltura in modo costante. Vincenzi ha ricordato a Regioneuropa come questi obiettivi siano ancora più urgenti dopo la carenza idrica vissuta nell’estate e gli incendi che hanno martoriato numerose zone del Paese fino a pochi giorni fa. Restando ai territori italiani nel loro rapporto con l’UE ancora Antonio Silvestri anticipa quali saranno i contenuti del Salone del Vino Cooperativo. Si tratta della prima mostra mercato del vino prodotto dalle cooperative vitivinicole italiane che esportano grandi quantità delle loro produzioni in tutto il mondo, ma soprattutto nei Paesi comunitari che sono il naturale mercato di riferimento. Le cantine cooperative che si sveleranno per la prima volta a Milano a fine mese commerciano il 50% del vino dop e il 65% dei vini a indicazione geografica: un’occasione, ha detto il coordinatore dell’Alleanza cooperative agroalimentari, Mercuri, per ribadire la vicinanza di questo tipo di imprese ai territori e per offrire una nuova immagine delle cantine coop molto diversa da quella vecchia che le voleva più legate alla quantità che alla qualità, ora testimoniata dai numerosi riconoscimenti ottenuti e dall’impennata dell’export.

Dall’agroalimentare all’industria con Claudia Mondelli, che ha seguito la visita di Stato del Presidente del Parlamento europeo a Bergamo. Antonio Tajani ha scelto una delle zone industriali italiane in più rapido cambiamento, la provincia del celeberrimo “kilometro ross”, per ribadire che l'Unione non può essere solo moneta e finanza ma deve essere anche lavoro, economia sociale di mercato e solidarietà.

Dario Carella ha curato invece un dossier sull’Africa in vista della conferenza UE Africa convocata dal Presidente dell’Europarlamento la prossima settimana a Bruxelles: “L’UE - spiega il Capogruppo socialista al Parlamento europeo Gianni Pittella a RegionEuropa - ha destinato 44 miliardi di Euro al continente africano, che  è un nostro partner geopolitico: soldi -prosegue Pittella - che non saranno distribuiti a pioggia né saranno un regalo per i dittatori del continente. L’Unione Europea impegnerà questi fondi con progetti per la creazione di infrastrutture materiali ed immateriali, nella produzione di processi formativi scolastici, nella lotta alle povertà e ai crimini contro l’umanità come l’utilizzo dei bambini soldato schiavi nelle miniere del Congo meridionale: come socialisti abbiamo ottenuto che l’UE vieti la commercializzazione dei minerali estratti in quella regione, a aprtire dal coltran, ovvero da quello indispensabile per il funzionamento dei telefoni cellulari”.

Nei servizi che compongono il dossier di RegionEuropa, la situazione in Ruanda, dove la democrazia ed i diritti umani vengono quotidianamente calpestati dal Presidente dittatore Paul Kagame: i rappresentanti dei partiti democratici in esilio Alexis Rudasingwa e Jean Marie Micombero sono stati ricevuti al Parlamento europeo dall’eurodeputata belga socialista Maria Arena e da Francesco Giorgi e Giuseppe Meroni, componenti del Gabinetto del Presidente della Commissione Diritti Umani del Parlamento europeo Antonio Panzeri, i quali hanno annunciato che il governo del Ruanda, antidemocratico e liberticida, verrà messo sotto osservazione dal Parlamento che dovrà pronunciarsi per il ritorno alla democrazia nel paese centrafricano, messo all’indice per la mancanza dei più elementari diritti democratici da Human Right Watch, il più importante Osservatorio indipendente sui diritti umani a livello mondiale.

In conclusione di RegionEuropa l’appuntamento con la rubrica “UE Imprese e territori”: nello spazio dedicato alle piccole imprese, tre appuntamenti su temi di politica europea: il nuovo Codice doganale, opportunità nel settore cantieristica e le nuove norme anti contraffazioni.

Tgr RegionEuropa è anche in diretta live streaming sul web sui siti www.rainews.it/TGR e www.regioneuropa.blog.rai.it.

 

Il contenuto di questa pagina riflette le opinioni della redazione del settimanale della TGR RAI RegionEuropa. La pubblicazione è a titolo informativo.