skip to content
 
 
 

RegionEuropa - Domenica 21 febbraio 2016, ore 11.30 su Rai 3

RegionEuropa è l'appuntamento della testata regionale della Rai dedicato ai temi dell'attualità europea. I territori locali italiani e le loro istituzioni di prossimità a confronto con quelle dell'UE, dalla Commissione al Parlamento europeo al Comitato delle Regioni, secondo quel principio di sussidiarietà che è uno dei pilastri della costituzione materiale dell'Unione e del Trattato interistituzionale in vigore.

Banner di RegionEuropaBanner con il logo della Trasmissione con  sullo sfondo delle finestre adornate di fiori
Banner di RegionEuropa

All’indomani del vertice europeo di Bruxelles del 18 e 19 febbraio, RegionEuropa - il settimanale europeo della Tgr a cura di Dario Carella, in onda domenica 21 febbraio dalle 11,30 a mezzogiorno su Rai Tre - propone il punto di vista delle regioni e territori locali, con una puntata speciale dal titolo “Il local salverà l’Unione?”.

I servizi, che riguardano anche i dossier di contrasto aperti con la Commissione europea in campo agroalimentare e vitivinicolo, sono stati realizzati da Dario Carella e Antonio Silvestri, a partire dell’assemblea gereale del Comitato delle Regioni europee che si è svolta a Bruxelles. I temi affrontati, dai finanziamenti e il loro contenuto per le politiche regionali, alle politiche del lavoro e di lotta alla disoccupazione di lunga durata, a quelle per le regioni svantaggiate di montagna, vengono spiegati da alcuni presidenti di regione: Catiuscia Marini dell’Umbria, Enrico Rossi della Toscana, Nicola Zingaretti del Lazio e Augusto Rolandin della Valle d’Aosta.

Quindi l’agroalimentare dei territori italiani, sotto attacco da parte della Commissione europea con il cambio dei regolamenti: la Dop Sanmarzano, che riguarda il pelato trasformato, non corre alcun rischio ma preoccupa comunque l’iniziativa UE, che sottolinea come non sia possibile la registrazione delle varietà. Lo afferma il Presidente dell’Alleanza delle coop agroalimentari, Giorgio Mercuri, in merito al caso della coltivazione di pomodori Sanmarzano in Belgio che trarrebbero in inganno i consumatori: secondo Mercuri, è necessario far pesare di più in Europa la nostra agricoltura.

Ruenza Santandrea, coordinatrice del settore vitivinicolo cooperativo, ricorda anche l’attacco sui vini identitari in cui la posta in gioco per i viticoltori italiani è molto alta. Solo il Lambrusco, il vino più esposto commercialmente, è prodotto in 180 milioni di bottiglie che per il 63% vanno all’estero; permettere ad altri Paesi di utilizzare il nome dei nostri vitigni – ha aggiunto – mette nel mirino la nostra viticoltura che è cresciuta proprio grazie a quei vitigni.

A RegionEuropa quindi la storia di una delle eccellenze italiane in Europa e nel mondo, raccontata dal suo presidente Giancarlo Morandi: è la storia del Cobat, il consorzio per il riciclo delle pile e dei materiali radio elettrici esausti, e del progetto messo in pratica insieme al CNR sull’Himalaya.

In conclusione, l’attuale momento dell’UE visto da Luigi Picarozzi, direttore del quotidiano di Momento Sera, e l’appuntamento con "Opportunità Europa". Antonio Silvestri, nello spazio in collaborazione con Europe Direct Emilia, presenta  i bandi del Fondo Asilo Migrazione e Integrazione, le offerte di impiego all’Agenzia per la Sicurezza alimentare di Parma, e un Premio per gli Enti locali che uniscano la cultura allo sviluppo sostenibile.

RegionEuropa è anche in diretta streaming sui siti www.rainews.it/TGR e www.regioneuropa.rai.it.