skip to content

Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio D'informazione in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
 
13/01/2015

Schulz: Auschwitz è stato "il peggiore collasso della civiltà nella storia umana"

Nel commemorare il 70° anniversario della liberazione di Auschwitz, il Presidente del Parlamento europeo Martin Schulz ha detto: "Gli ebrei in Europa oggi ancora temono per la loro sicurezza. Questo è qualcosa che deve spaventarci e dobbiamo resistere a questa paura". Riferendosi agli attacchi a Parigi della scorsa settimana contro la rivista Charlie Hebdo, il supermercato ebraico e la polizia, ha aggiunto: "Dobbiamo fare in modo che quest'odio non diventi contagioso".

Nel commemorare il 70° anniversario della liberazione di Auschwitz, il Presidente del Parlamento europeo Martin Schulz ha detto:
© European Union 2015 - European Parliament

Il 27 gennaio 1945, il campo di concentramento di Auschwitz fu liberato dai soldati sovietici. Fondato dai nazisti nel 1940, è diventato il più grande dei campi di sterminio. Più di 1.100.000 persone vi hanno perso la vita.

Nel ricordare lo shock subito dai liberatori - e attraverso i loro occhi da tutto il mondo - alla vista di ciò che si trovarono di fronte, e parlando degli orrori perpetrati nei campi di concentramento, Martin Schulz ha detto che non vi fu solo Auschwitz, che resta comunque un monito per l'umanità tutta.

Auschwitz "sarà sempre un grido di disperazione e di allarme per l'umanità. La responsabilità di quanti commisero quei crimini è con loro nelle loro fosse. Comunque, condividiamo la responsabilità collettiva di assicurare che ciò non accada mai più. Tutti noi che apparteniamo alle generazioni successive, porteremo questa responsabilità per sempre".

Leggi l'intereo speech