skip to content

Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio D'informazione in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
 

Sessione plenaria a Strasburgo dal 13 novembre: ecco l'agenda

Più tutela per gli acquisti on-line, Paradise Papers, sostegno agli ex-dipendenti Almaviva, anti-dumping, sicurezza stradale, riforma del sistema di asilo: questi alcuni dei temi in discussione e al voto in questa sessione plenaria. Il Presidente del PE annuncerà il vincitore del Premio Lux 2017.

 .

Il Parlamento europeo discuterà martedì e voterà mercoledì le nuove norme UE antidumping per tutelare occupazione e industria, contrastando le importazioni da paesi terzi oggetto di dumping e sovvenzioni (relatore: Salvatore Cicu, PPE/IT).

Nuove regole UE, che mirano a proteggere in maniera più efficace i consumatori da possibili truffe durante acquisti effettuati online, saranno discusse e sottoposte a votazione finale martedì.

Il Parlamento voterà nella stessa giornata lo stanziamento di aiuti per 3.347.370 di euro del Fondo europeo di adeguamento alla globalizzazione, per sostenere nella ricerca di un nuovo impiego 1.610 lavoratori licenziati da Almaviva Contact SpA (relatore: Daniele Viotti, S&D/IT).

Si vota martedì anche sulla sicurezza stradale: gli eurodeputati si esprimeranno su una risoluzione per cui i moderni dispositivi di sicurezza dovrebbero essere montati di serie su tutte le nuove vetture.

In seguito al brutale assassinio di Daphne Caruana Galizia, la giornalista investigativa uccisa a Malta in ottobre, i deputati discuteranno martedì la situazione dello Stato di diritto a Malta e mercoledì voteranno una risoluzione.

I cosiddetti "Paradise Papers", ovvero i documenti finanziari trapelati di recente che rivelano i fondi nascosti delle élite mondiali, saranno oggetto di un dibattito urgente martedì in Plenaria.

Mercoledì saranno discussi gli sviluppi nel dialogo tra l’Unione europea e il governo polacco sul rispetto dello Stato di diritto. Una risoluzione sarà messa ai voti lo stesso giorno.

Il Parlamento sarà pronto a iniziare i negoziati con i governi dell'Unione per la revisione del sistema europeo di asilo non appena il mandato negoziale avrà il via libera durante la sessione plenaria.

I deputati voteranno mercoledì le nomine di sette candidati, incluso un italiano, alla Corte dei conti europea, l'organismo di vigilanza finanziaria dell'UE con sede a Lussemburgo.

 

Annuncio del Premio Lux 2017

Il Presidente del PE, Antonio Tajani, annuncerà il vincitore dell'edizione 2017 del Premio LUX nel corso di una cerimonia che si terrà in Plenaria martedì 14 novembre.

I finalisti di questa edizione sono:

BPM (Beats per minute) (Francia) di Robin Campillo
Sámi Blood (Svezia, Norvegia, Danimarca) di Amanda Kernell
Western (Germania, Bulgaria, Austria) di Valeska Grisebach

I tre film finalisti sono stati sottotitolati nelle 24 lingue ufficiali dell'UE a spese del Parlamento europeo. Il film vincitore, scelto dai deputati, sarà inoltre adattato per le persone con disabilità visiva o uditiva e verrà sostenuto finanziariamente per la distribuzione internazionale.

I film saranno proiettati in tutti i Paesi dell'Unione europea durante i LUX Film Days. In Italia le proiezioni si tengono in varie città secondo questo calendario.

 
 .

Articolo pubblicato venerdì 10 novembre 2017