skip to content

Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio D'informazione in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
 

Solidarietà tra gli Stati membri per gestire le richieste di asilo

Le regole comunitarie di "Dublino", che determinano quale Paese sia responsabile del trattamento delle domande di asilo, non funzionano, hanno ribadito i deputati nel dibattito di mercoledì su una proposta della Commissione europea che modifica tali regole. Queste regole devono essere sostituite con un sistema di asilo efficiente, basato sulla solidarietà tra gli Stati membri, per consentire di gestire efficacemente le richieste.

Strasburgo. Ingresso dell'aula plenaria del Parlamento europeo.
PE Strasburgo, entrata della Plenaria

Molti deputati avrebbero preferito una proposta più ambiziosa e hanno messo in dubbio il funzionamento del regime di ridistribuzione proposto. Hanno inoltre criticato il fatto che gli Stati membri potrebbero rifiutarsi di ospitare richiedenti asilo in cambio di un contributo finanziario versato a quegli Stati membri che procedono al trattamento delle domande di asilo.

Alcuni deputati invece hanno sottolineato il diritto dei Paesi membri all'autodeterminazione e criticato il piano che chiede loro di contribuire finanziariamente nel caso non accettassero i rifugiati.

Continua la lettura dell'articolo e guarda gli interventi degli oratori
 

Pubblicato il 12 maggio 2016