skip to content

Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio D'informazione in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
 

Strategia europea sulla disabilità: cosa fa il PE

Giovedì 30 novembre il Parlamento europeo ha discusso e votato una relazione che esamina la messa in atto della Strategia europea sulla disabilità 2010-2020. Il 6 dicembre al PE di Bruxelles si terrà il quarto Parlamento europeo delle persone con disabilità.

 .

Gli eurodeputati chiedono all’UE e ai suoi governi di agire per l’inclusione attiva e per la piena partecipazione dei disabili nella società. Nella relazione di iniziativa (rel. Helga Stevens, ECR/BE)  si sottolinea che le persone disabili hanno diritto a un trattamento uguale e al raggiungimento dell’autonomia.

Gli Stati membri sono chiamati ad applicare pienamente la legislazione legata all'accessibilità: nello specifico la direttiva sulla fornitura di servizi media audiovisivi, la direttiva sull'accessibilità dei servizi online e la legislazione sui trasporti. Il Parlamento si augura che l'atto europeo sull'accessibilità sia adottato rapidamente ed esorta il Consiglio europeo a venire fuori dall’impasse quanto ai progressi per l'adozione della direttiva relativa alla non-discriminazione orizzontale.

Dopo la Giornata internazionale delle persone con disabilità (3 dicembre) si terrà il quarto Parlamento europeo delle persone con disabilità. Il 6 dicembre 2017 centinaia di attivisti e delegati di organizzazioni da tutta Europa, parlamentari e rappresentati delle istituzioni UE si incontreranno per discutere la partecipazione dei disabili nella vita politica e pubblica. L’evento sarà trasmesso in diretta.

Continua la lettura del comunicato stampa
 

I cittadini che vivono con una disabilità sono al centro della Convenzione delle Nazioni unite sui diritti delle persone con disabilità e della Strategia europea sulla disabilità, adottata nel 2010 per mettere in pratica la Convenzione. Tutte le leggi approvate nell'Unione, esistenti o future, devono essere in linea con la Convenzione.

 

Pubblicato il 1 dicembre 2017