skip to content

Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio D'informazione in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
 

Strategia UE per la Regione Adriatico-Ionica (EUSAIR): se ne parla a Lecce il 17 giugno 2016

L'Ufficio d'Informazione del Parlamento europeo in Italia (EPIO) organizza il 17 giugno 2016 al MUST (Museo Storico) a Lecce un Regional Discussion Forum (RDF), ovvero un momento di confronto locale su una tematica europea a impatto territoriale denominata EUSAIR. L'evento vedrà la partecipazione di numerosi eurodeputati italiani. Modera l'incontro la giornalista Francesca Sozzo del "Il Quotidiano di Puglia".

Una macroregione comprende un territorio che affronta sfide e opportunità comuni a livello transfrontaliero per le quali è necessaria un'azione collettiva. I paesi partecipanti possono far fronte a queste sfide mediante la condivisione delle risorse, il rafforzamento della cooperazione e lo sviluppo di progetti comuni.

EU Strategy for the Adriatic and Ionian Region (EUSAIR) comprende otto paesi: quattro Stati membri dell'Unione Europea (Slovenia, Croazia, Italia e Grecia), e quattro paesi non appartenenti all'UE (Bosnia-Erzegovina, Albania, Serbia e Montenegro).

L'evento di Lecce del 17 giugno 2016, sullo stile "Bar-Camp" (gruppi di lavoro informali che dibattono su questioni sotto la guida di tutor), ha come finalità  quella di mettere a confronto stakeholder e referenti della società civile con gli eurodeputati per discutere dell'impatto reale di una tale strategia.

Partecipano all'incontro i deputati: Andrea Cozzolino (S&D), Rosa D'Amato (EFDD), Raffaele Fitto (ECR), Elena Gentile (S&D), Michela Giuffrida (S&D).

L'incontro è organizzato in collaborazione con lo Europe Direct del Salento.

 

Dove e quando

Lecce, 17 giugno 2016

MUST - Museo Storico
Ex Monastero di Santa Chiara
Via degli Ammirati, 11

ore 9,30 - 13,30

iscriviti cliccando qui

 

EUSAIR si basa su quattro pilastri principali:

  • turismo sostenibile - la strategia in grado di raggiungere un'offerta turistica diversificata (prodotti e servizi) e la gestione del turismo sostenibile e responsabile (innovazione e qualità);
  • collegare la regione - la strategia per migliorare il trasporto marittimo, le connessioni intermodali con l'entroterra e reti energetiche;
  • qualità ambientale - la strategia volta ad affrontare le sfide sulla biodiversità, l'ambiente marino e gli habitat terrestri transnazionali;
  • crescita blu - la strategia per sostenere una crescita sostenibile nei settori marino e marittimo.

EUSAIR non si basa su nuovi fondi bensì sfrutta gli strumenti finanziari esistenti, e i paesi partecipanti sono altresì incoraggiati a individuare fonti alternative di finanziamento, ivi compresi i fondi privati.

La regione adriatica e ionica affronta una serie di sfide, come il degrado ambientale, la scarsa efficienza dei collegamenti di trasporto e l'assenza di un'intensa cooperazione transfrontaliera. Inoltre, giacché l'EUSAIR comprende anche paesi che non fanno parte dell'Unione europea, dovrebbe svolgere un ruolo importante nella promozione dell'integrazione dei Balcani occidentali nell'UE.

 
Banner
Banner "Le nostre attività"