skip to content

Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
 

Trasferimento di EMA ad Amsterdam: le condizioni del PE

Il Parlamento europeo ha approvato giovedì una risoluzione che autorizza il trasferimento dell'Agenzia europea per i medicinali ad Amsterdam. L'EMA si sposta da Londra a seguito dell'uscita del Regno Unito dall'UE.

I deputati hanno chiesto il rispetto dei termini di consegna per l'edificio di Amsterdam, in modo da garantire il trasferimento dell'Agenzia nella sede temporanea entro il 1° gennaio 2019 e nella nuova sede permanente entro il 16 novembre 2019.
I deputati sono infatti preoccupati che il ritardo nei lavori possa influire negativamente sul lavoro dell'EMA, e hanno chiesto di essere informati periodicamente sullo stato di avanzamento.

Il relatore, Giovani La Via (PPE, IT) ha dichiarato che: "Gli Stati membri non dovrebbero aspettarsi che il Parlamento europeo si limiti ad approvare automaticamente le loro decisioni. Ci rammarichiamo che il suo ruolo di co-legislatore non sia stato rispettato, ed è per questo motivo che desideriamo che la decisione sia presa in sede di trilogo, nel quadro della procedura di codecisione".

La risoluzione è stata approvata con 507 voti in favore, 112 voti contrari e 37 astensioni. I deputati avvieranno ora negoziati informali a tre con la Presidenza del Consiglio e con la Commissione europea, per raggiungere un accordo in prima lettura sulla nuova sede dell'EMA.

Leggi tutto il comunicato stampa
 

Pubblicato il 19 marzo 2018