skip to content

Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio D'informazione in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
 
18/06/2014

TTIP - Transatlantic Trade Investment Partnership - IV convegno annuale di Ego

Mercoledì 18 giugno l'Associazione Ego, con il patrocinio dell'American Chamber of Commerce in Italy, dedica il suo IV evento annuale al TTIP - Transatlantic Trade Investment Partnership.

Interverranno, tra gli altri, Sandro Gozi, Sottosegretario alle Politiche Comunitarie, Kathleen A. Doherty, Vice Capo Missione Ambasciata USA in Italia, Franco Frattini, Presidente SIOI, Alessandro Cattaneo, V.Presidente ANCI, Simone Crolla, Consigliere Delegato Amcham Italy, Eric Gerritsen, Executive Vicepresident Sky Italia, Thomas Spiller, Vice President The Walt Disney Company, Paloma Castro, Director of Global Corporate Affairs LVMH.

Presentano: Frances Robinson, Wall Street Journal e Adriana Cerretelli, Il Sole 24 Ore.

Il convegno si svolgerà presso l'Aula dei Gruppi Parlamentari della Camera dei Deputati (Via di Campo Marzio 74) dalle ore 10.00. Per gli uomini e' obbligatorio l'uso della giacca.

Per ulteriori informazioni sul programma dell'incontro e per iscriversi

TTIP - Transatlantic Trade Investment Partnership - IV convegno annuale di Ego- Eventbrite
 

Cos'è il TTIP

L'Europa e gli Stati Uniti stanno conducendo negoziati volti a concludere un accordo di libero scambio tra i due maggiori mercati globali. L’accordo, secondo ricerche indipendenti, potrebbe accrescere l’economia europea di 120 miliardi di euro e di 90 miliardi negli Stati Uniti. Come annunciato dal Premier Renzi durante lo "State of the Union" di Firenze, l’Italia vorrebbe accelerare i negoziati durante il suo Semestre di Presidenza per mettere l’Unione Europea nelle condizioni di chiudere questo fondamentale dossier per il 2015.