skip to content

Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio D'informazione in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
 

Convegno: 1980. L’Anno di Ustica

29-30 ottobre 2015, Bologna
Sala dello Stabat Mater dell’Archiginnasio di Bologna
29 ottobre

Nei giorni 29 e 30 ottobre 2015 nella sala dello Stabat Mater dell’Archiginnasio di Bologna si terrà il convegno "1980. L'Anno di Ustica", che intende concentrarsi sul contesto storico della tragedia dell’abbattimento del DC9 Itavia nei cieli di Ustica tanto nella dimensione internazionale che in quella italiana, questa ulteriormente articolata nella considerazione dei temi della comunicazione e della giustizia. La ricerca e la riflessione sulle indagini sulla tragedia, sulle responsabilità, sulle reticenze e i depistaggi e sulla battaglia «per la verità» sono rinviate ad un successivo appuntamento, alla luce dello studio di eventuali nuove fonti e di nuove ricerche.
Nel contesto internazionale il 1980 è anno di svolta per diversi motivi. Oltre la tradizionale rappresentazione della guerra fredda, il confronto tra Patto Atlantico e di Varsavia, anche se non questa non è priva di significativi accadimenti, come l’invasione sovietica dell’Afghanistan, nuovi soggetti si sono presentati sulla ribalta internazionale: si manifesta una nuova conflittualità nel mondo arabo-mussulmano e si registra la forte presenza della Libia di Gheddafi, a sua volta in conflitto con altri contendenti come l’Egitto. Si compie la crisi degli anni Settanta, con la definitiva rottura di continuità della formidabile crescita economica che aveva caratterizzato i tre decenni dopo la fine della seconda guerra mondiale.
Si intende dunque proporre uno sguardo di insieme sulla situazione storica su scala internazionale, procedendo con analisi non paese per paese, ma per aree di crisi o di interesse. Si vuole che il convegno non risulti soltanto come una serie di pur importanti relazioni, ma che sia davvero occasione di scambio costruttivo tra competenze e esperienze di ricerca e di riflessione diverse.

29 ottobre 2015 ore 10
Saluti istituzionali


Introduzioni
Alberto De Bernardi, Presidente dell’Istituto per la storia e le memorie del Novecento Parri E-R
Daria Bonfietti, Presidente dell’Associazione Parenti delle Vittime della Strage di Ustica


29 ottobre 2015 ore 11
I sessione


LA DIMENSIONE INTERNAZIONALE
Presiede Daria Bonfietti
Leopoldo Nuti, Il 1980 nella politica internazionale e nel rapporto Stati Uniti-Italia;
Mariele Merlati, “Condemned to Mediterranean Destiny”. L’Italia, il Mediterraneo e l’accordo per la neutralità
di Malta


Ore 13 pausa


29 ottobre 2015 ore 14.30
II sessione

LA DIMENSIONE INTERNAZIONALE
Presiede Luca Alessandrini
Bruna Bagnato, La Francia di Giscard e il Mediterraneo;
Piero Graglia, La Comunità alla ricerca di una politica estera durante gli anni Ottanta. Finzione o elusione?
Arturo Varvelli, La Libia di Gheddafi negli anni Settanta e Ottanta e le relazioni con l’Italia e l’Occidente
Massimiliano Trentin, Cooperazione e conflitto: le politiche euro-mediterranee negli anni Settanta e Ottanta


Ore 17.00 pausa


29 ottobre 2015 ore 17.30
III sessione

LA DIMENSIONE INTERNAZIONALE
Tavola rotonda tra i relatori
Coordina Luca Alessandrini

30 ottobre 2015 ore 9.00
IV sessione


IN ITALIA
Presiede Mirco Dondi
Simona Colarizi, L’Italia di fine anni Settanta e degli anni Ottanta


30 ottobre 2015 ore 10.00
Sessione extra


Presiede Andrea Benetti
Mario Vadacchino, La ricerca della verità: l’approccio scientifico del Politecnico di Torino
Armando Antonelli, Riflessione sugli archivi dell’Associazione Parenti delle Vittime della Strage di Ustica
all’interno del progetto Una città per gli archivi


Ore 11 pausa


30 ottobre 2015 ore 11.30
V sessione


IN ITALIA
Presiede Maria Patrizia Violi
Daniele Salerno, Tra diniego e riconoscimento: Ustica negli anni Ottanta;
Cora Ranci, La vicenda di Ustica: proposta per una periodizzazione